Manzo al limone: ricetta semplice, ingredienti poveri e un secondo piatto di carne gustoso e robusto

Anna Carbone 12 marzo 2014
Tempo di preparazione:
10 minuti
Tempo di cottura:
1 ore 30 minuti
Tempo totale:
1 ore 40 minuti
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 6 persone:
  • 600 g di scamone
  • carota
  • sedano
  • cipolla
  • chiodi di garofano
  • pepe
  • sale
  • 1/2 bicchiere di olio
  • limone

Non sempre è necessario ricorrere a elaborate ricette per portare in tavola un secondo piatto di carne di pesce o di verdure. Oggi, ad esempio, vi consiglio un piatto semplice semplice, ma gustoso e nutriente: basta un bel pezzo di scamone, il solito bouquet di verdure per brodo con qualche spezia in più e una…salsina di limone. Ed il vostro secondo piatto riesce a soddisfare il gusto dei vostri commensali, oltre che a nutrirli nel modo giusto, senza intingoli difficili da digerire. Una salsina finale per esaltarne il sapore e il gioco è fatto. Come vi spiego nelle note, le salsine sono un aiuto prezioso in cucina se utilizzate in modo appropriato.

Preparazione:

In una pentola mettete mettete 2 litri d'acqua con sale q.b., carota, sedano, cipolla, chiodi di garofano e pepe.
Portate a ebollizione, immergetevi la carne di manzo e fatela cuocere per 1 ora e 30 minuti, a fuoco moderato, schiumando spesso.
A cottura ultimata, mettete il pezzo di carne su un tagliere e tagliatelo a fette, che disporrete su un piatto di portata.
Fate una salsina con succo di limone, olio e sale e versatela sulle fette di carne. Lasciate marinare qualche ora.
Servite freddo con verdure all'agro.

Note:

Risparmiare in cucina
Parlando di risparmio in cucina, non possiamo dimenticare di fare una considerazione di estrema importanza riguardante il problema sociale di evitare gli sprechi. Tutti hanno sentito parlare certamente della gravità della situazione alimentare nel mondo e del pericolo che in un prossimo futuro la terra non sia più in grado di nutrirci tutti, non solo per l'aumento costante della popolazione, ma anche per l'esaurimento progressivo del suolo, per l'abbandono della terra da parte dei contadini e per numerosi altri problemi meno appariscenti eppure ugualmente importanti.
Coscienti di questa situazione, abbiamo ognuno il dovere di evitare gli sprechi, di utilizzare gli avanzi con creatività e fantasia, creando addirittura ricette nuove e anche appetitose, pur nella logica del risparmio. Vi ho già indicato come riciclare gli avanzi di riso e risotti vari, la ricetta di oggi mi dà l'opportunità di indicarvi come riciclare gli avanzi di bollito e di altra carne cotta.
Se la carne è di prima scelta e la parte rimasta è ancora presentabile, la si affetta e la si dispone con garbo in un piatto, contornandola con foglie di lattuga o sottaceti o monticelli di purea di patate o fettine di limone secondo i casi, servendo poi a parte una salsa d'accompagnamento.

Le salse
Le salse costituiscono in ogni occasione un asso nella manica per l'accorta padrona di casa: rappresentano una risorsa provvidenziale, perché in genere non richiedono un lavoro eccessivo, non sono costose, riescono sempre bene e consentono di variare all'infinito il sapore dei cibi ai quali sono abbinate. Naturalmente, non tutte le salse si abbinano ad ogni piatto di carne: in linea generale, ricordate che le salse a base di conserva di pomodoro vanno bene per i brasati, mentre le salse piccanti sono più indicate per bistecche, arrosti e bolliti. Avrò comunque l'occasione di consigliarvi altre ricette per il riciclo degli avanzi di carne.

Photo Credit: jnshaumeyer via photopin cc

Informazioni utili