Meringhe alla panna montata con un velo di cacao

Anna Carbone 3 dicembre 2012
Tempo totale:
45 minuti
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 4/6 persone:
  • 3 albumi
  • 150 g. di zucchero
  • ½ litro di panna montata
  • burro - poca farina

Le meringhe sono una vera prelibatezza. Usate per guarnire le torte, molti amano mangiarle senza altro accompagnamento se non un sottile velo di cacao, magari amaro, che ne stemperi la dolcezza e ne accompagni il sapore. Da servire agli amici per uno squisito dopo pranzo in compagnia.

Preparazione:

Con questa preparazione potrete preparare 24 gusci di meringa. Battete con la frusta le chiare a neve ben ferma. Poco alla volta e a pioggia, unitevi lo zucchero, procedete delicatamente e piano piano per non fare afflosciare gli albumi montati. Imburrate, ma non eccessivamente, la placca del forno, spolverizzatela con poca farina e soffiate via il superfluo. Riempite con le chiare montate una tasca di tela a bocchetta a bocchetta di metallo (quella che si una generalmente in pasticceria); spremete il composto sulla piastra in forma di mezze uova; spolverizzatele con lo zucchero. Mettete in forno a calore moderato. Le meringhe non devono cuocere ma solo solidificarsi, seccare e non devono prendere colore, ma devono restare bianche. Saranno pronte in una trentina di minuti, ma controllate da vicino la cottura. Quando sono completamente raffreddate, scavatele un po' con un cucchiaino dalla parte piatta, riempitele di panna montata e unitele a due a due. Se vi piace potete dare una piccola spolverata di cacao come tocco estetico.

Note:

210 CALORIE PER PORZIONE.

I VINI CONSIGLIATI:
POMINO ROSSO VIN SANTO (asciutto/amabile/dolce) 

Aree di produzione: Toscana - affinamento: 3 anni obbligatori quindi fino a 10 anni ed oltre - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: FINE PASTO - colore: granato più o meno intenso - odore: etereo intenso - vitigni: sangiovese (65%-70%) canaiolo e/o cabernet franc e/o cabernet sauvignon (15%-25%) merlot (10%-20%) altre (0-15%) - sapore: armonico vellutato con asciutto/amabile/dolce - gradazione alcolica minima 14+1,5°.

BIANCO PISANO DI SAN TORPÈ VIN SANTO RISERVA (amabile/asciutto)
Aree di produzione: Toscana - affinamento: 4 anni obbligatori quindi fino a 7 anni - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: DESSERT, MEDITAZIONE - colore: dal dorato all'ambrato intenso - odore: etereo intenso aromatico tipico - vitigni: trebbiano toscano (75%-100%) - sapore: armonico con retrogusto tipico asciutto/amabile - gradazione alcolica minima 14+2° (asciutto) 13+3° (amabile).

BIANCO DELLA VALDINIEVOLE VIN SANTO (asciutto/dolce/amabile)
Aree di produzione: Toscana - affinamento: 3 anni obbligatori quindi fino a 5 ed oltre - caratteristiche: frizzante - abbinamento consigliato: FUORI PASTO E MEDITAZIONE - colore: dal paglierino all'ambrato più o meno fulvo - odore: etereo intenso tipico - vitigni: trebbiano toscano (70%-100%) malvasia del chianti e/o canaiolo bianco e/o vermentino (0%-25%) altre (0-5%) - sapore: armonico morbido con retrogusto amarognolo tipico asciutto/dolce/amabile - gradazione alcolica minima 12+5° (dolce) 13+4° (semiasciutto) 14+3° (asciutto).

photo credit: Ilaria Aprile via photopin cc

http://allrecipes.it

Informazioni utili