Minestra di riso e verze: idea d’autunno, leggera e nutriente

Anna Carbone 6 ottobre 2014
Tempo totale:
30 minuti
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 200 g di riso
  • ½ kg di verza
  • 1 cipolla
  • 2 dadi
  • 100 g di parmigiano
  • grattugiato
  • olio extravergine d'oliva

Le minestre: ottime calde nelle nebbiose giornate o serate d’autunno, caldissime nelle fredde giornate d’inverno, fresche e corroboranti nei giorni caldi della stagione estiva.

Le minestre, in sintesi, sono piatti per tutte le stagioni: fredde, tiepide, calde, caldissime, a tutte le temperature con l’idonea temperatura. Di minestre è ampia la ricerca fra la varie ricette idonee ad ogni stagione e alle varie occasioni.

E così ecco una sana minestra di riso, orzo e funghi (un tris eccezionale di cereali e vegetali per l’autunno); una minestra fredda di zucchine (proprio un piatto da gran caldo).

Né mancano le ricette dietetiche per mantenersi in forma: la minestra della nonna, ad esempio, ideale soprattutto dopo le varie feste principali dell’anno, contrassegnate da pranzi e cene voluttuose;

la minestra di gnocchetti di riso in brodo, sostanziosa ma rigorosamente light, per perdere peso.

Sono solo esempi che vi suggerisco di consultare per aggiornarvi “sulle minestre”, per poterne servire al bisogno.

C’è anche una calda minestra di vermicelli, originaria della Cina del Nord. Anche per un’alimentazione sana ed equilibrata in ogni stagione.

Questa ricetta, con 367 calorie per porzione, è ottima per questa stagione. Gli ingredienti sono semplicissimi, non ingrassano e, messi insieme, danno un risultato veramente delizioso: riso, verza, cipolla, dadi, parmigiano grattugiato, olio extravergine d’oliva per il vostro primo piatto di mezzogiorno o anche una cena in compagnia e con un buon Frascati. Cosa ne pensate???

Il vino

Il Frascati Doc

Il vino classico che accompagna perfettamente antipasti

e minestre varie, minestra di farro, di pasta con fagioli o ceci;

minestra di lenticchie, tagliatelle, fettuccine e certamente gli

spaghetti cacio e pepe tra i primi piatti di pasta.

Preparazione:

Preparate sul fuoco una pentola con un litro e mezzo d'acqua.
Lavate la verza e mondatela eliminando le foglie più dure. Staccate una ad una le foglie rimaste, sovrapponetele e tagliatele in tante strisce sottili. Fate un trito con la cipolla.
Mettete l'olio in un tegame e quando sarà ben caldo fatevi imbiondire la cipolla. Aggiungete quindi 4 cucchiai d'acqua calda, i dadi e le verze.
Fate rosolare per 5 minuti quindi versate nel tegame l'acqua che avete scaldato in precedenza. Portate ad ebollizione e lasciate bollire per 10 minuti.
A questo punto versate il riso nel brodo di verze e portatelo a cottura.
A cottura ultimata versate la minestra nei piatti e spolverate abbondantemente con il parmigiano grattugiato.

Photo Credit: panciapiena.com via photopin cc

Note:

Informazioni utili