PREPARAZIONE

Per una mousse d’effetto, cominciate dalla pasta. Battete con la frusta le uova e lo zucchero fino a ottenere un composto ben spumoso. Incorporate la farina di mandorle, il burro fuso, la farina e la fecola.

Imburrate e infarinate uno stampo di 20 cm di diametro. Versatevi il composto e cuocete per 25 minuti in forno preriscaldato a 180°C. Sfornate e lasciate raffreddare.

Separate gli albumi e battete con la frusta i tuorli e lo zucchero; unite la fecola, il succo bollente dei limoni e la buccia grattugiata di un limone. Versate il composto in una casseruola e portatelo ad ebollizione a piccola fiamma, continuando a batterlo con la frusta. Unite la colla di pesce ammorbidita in acqua fredda.

Montate gli albumi a neve ben ferma. Incorporateli alla crema di limoni calda, poi lasciatela intiepidire.

Montate la panna con un frullino elettrico o con l’aiuto di un robot da cucina, quindi incorporatela alla preparazione ormai tiepida.

Disponete su un cartone da pasticceria il cerchio di uno stampo apribile da 22 cm di diametro e 5 cm di altezza. Ricavate due dischi di pasta spessi circa 1 cm circa, posatene uno sul fondo del cerchio e copritelo con metà del composto al limone. Collocate nel cerchio l’altro disco e versatevi sopra il resto della mousse. Pareggiate in superficie e mettete il dolce in frigo per 2 ore.

Prima di servire, togliete il cerchio passando tutt’intorno alla mousse la lama riscaldata di un coltello.

Il nostro consiglio

La mousse al limone è altrettanto buona realizzata con pan di Spagna, anche quello gia pronto che potrete acquistare in pasticceria. In particolare se volete preparare ed offrire questa deliziosa mousse il giorno di ferragosto: con il caldo, meglio non stare troppo ai fornelli!

TEMPO DI PREPARAZIONE:

50 MINUTI

TEMPO DI COTTURA:

25 MINUTI

IN FRIGORIFERO:

2 ORE

DOSI PER 6-8 PERSONE

INGREDIENTI PER LA MOUSSE

3 uova

150 g di zucchero

30 g di fecola

6 limoni

3 fogli di colla di pesce

20 cl di panna da montare

INGREDIENTI PER LA PASTA

2 uova

100 g di zucchero

50 g di farina di mandorle

40 g di burro + il necessario per lo stampo

30 g di farina + il necessario per lo stampo

30 g di fecola

VINI CONSIGLIATI

COLLI DEL TRASIMENO VIN SANTO

RECIOTO DELLA VALPOLICELLA

COLLI ORIENTALI RAMANDOLO (dolce)

COLLI DEL TRASIMENO VIN SANTO

Aree di produzione: Umbria – affinamento: fino a 10 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: DESSERT E FUORI PASTO – colore: dal giallo paglierino all’ambrato con riflessi dorati – odore: etereo intenso tipico tipico – vitigni: trebbiano (40%-70%) grechetto e/o pinot bianco e/o pinot grigio (30%-60%) altri (0-30%) – sapore: tipico persistente armonico asciutto – grad. alcolica min. 14+2°.

RECIOTO DELLA VALPOLICELLA

Aree di produzione: Veneto Comprende 19 comuni della fascia settentrionale della provincia di Verona, da est a ovest – affinamento: fino a 2-3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: FINE PASTO, DESSERT – colore: rubino intenso – odore: vitigni: Corvina Veronese 45%-95%, ammesso Corvinone max 50% in sostituzione della Corvina; Rondinella 5%-30%, ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici provincia di Verona max 15%, altri vitigni autoctoni a bacca rossa max 10% – sapore: vellutato armonico di corpo amabile/dolce.

COLLI ORIENTALI RAMANDOLO (dolce)

Aree di produzione: Friuli Venezia Giulia provincia UD – caratteristiche: Tranquillo dolce – abbinamento consigliato: DESSERT – colore: giallo dorato più o meno intenso – odore: tipico, intenso e caratteristico – vitigni: verduzzo friulano 100% (detto localmente verduzzo giallo) – sapore: gradevolmente dolce, vellutato, di corpo con eventuale sentore di legno – gradazione alcolica minima 14°.