Orecchiette pugliesi alla marinara: primavera sapore di mare

Anna Carbone 5 maggio 2014
Tempo di preparazione:
15 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Tempo totale:
30 minuti
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 6 persone:
  • 600 g di orecchiette fresche
  • 1 kg di cozze e vongole
  • 600 g di pomodori pelati
  • prezzemolo q.b.
  • 3 cucchiai d'olio
  • 1-2 spicchi d'aglio
  • pepe
  • sale

È festa a tavola con la bella stagione e le ricette marinare. Nei piatti è un tripudio di profumi: i capperi con gli sgombri, le erbe aromatiche con il branzino e i piselli con il merluzzetto. I calamari, poi, si fanno piccanti con il peperoncino, mentre l’orata si sposa con le fave fresche. E le orecchiette pugliesi si sposano con cozze e vongole. Ma come la mettiamo con le tradizionali orecchiette rigorosamente al ragù di carne? Nessun confitto con le tradizioni: ormai, le nuove tendenze hanno preso piede e così eccovi queste orecchiette pugliesi alla marinara in concorrenza leale con gli spaghetti alla marinara. Ormai le orecchiette si combiano con gli ingredienti più disparati: con zucchine e gamberetti, con acciughe, capperi e funghi e via di seguito. Il risultato è sempre eccellente e la tradizione culinaria italiana si arricchisce di nuovi sapori ma con ingredienti base rigorosamente nazionali. Attenzione, può essere un’idea per la festa della mamma!

Preparazione:

Pulite vongole e cozze, raschiatele e lavatele bene sotto l'acqua corrente fredda. Mettetele in casseruola con qualche cucchiaio d'olio e, appena aperte, scolatele e toglietele dai gusci.
Fate imbiondire 1 o 2 spicchi d'aglio in un tegame con 3 cucchiai d'olio e mettetevi i pomodori pelati tagliati a pezzi, aggiungete pepe e sale e fate cuocere per 10 minuti. Aggiungete vongole e cozze e fate addensare la salsa.
Cuocete le orecchiette in abbondante acqua salata in ebollizione, scolatele, mettetele nei piatti e conditele con la salsa alle vongole e cozze. A piacere, spruzzate di prezzemolo tritato. Come per gli spaghetti, anche per le orecchiette è possibile servire parte delle vongole e cozze nei gusci. È più scenografico e il gusto è divino.

Photo Credit: Flaviakappa via photopin ccc

Note:

Informazioni utili