La panna cotta è uno dei dolci al cucchiaio più conosciuti al mondo. Di semplice realizzazione ha le sue radici nella cucina piemontese dei primi del Novecento. Pochi e freschi ingredienti sono alla base di questo dessert che può essere realizzato con molte varianti; conosciuta in particolare la panna cotta al caffè, al cioccolato e quella ai frutti di bosco.

La ricetta classica si prepara con panna da montare, zucchero, gelatina alimentare e vaniglia; per vegetariani e intolleranti esistono anche versioni simili che prevedono l’uso di addensanti naturali come l’agar agar. Questo dolce è ideale da servire in qualsiasi momento dell’anno e viene spesso preparato al naturale e accompagnato con fresche coulisse di frutta.

Panna cotta

  • Persone: 4
  • Difficoltà: bassa
  • Tempo di riposo:
  • Tempo di cottura:

Ingredienti

  • Panna: 500 ml
  • Zucchero: 150 g
  • Colla di pesce: 6 g
  • Vaniglia bacca: 1 pezzo

Preparazione

  1. Ammorbidite in poca acqua tiepida la colla di pesce. In un pentolino versate la panna, lo zucchero e la bacca di vaniglia incisa per il lungo. Riscaldate senza far bollire.
  2. Togliete dal fuoco e aggiungete la colla di pesce ben strizzata. Mescolate fino a farla sciogliere del tutto. Filtrate il composto in un colino e versatelo negli appositi stampini monoporzione leggermente bagnati con acqua.
  3. Ponete a rassodare in frigo per una notte, immergete per alcuni secondi gli stampini in acqua bollente e rovesciateli sui piatti da portata. Servite con caramello, crema al cioccolato o coulisse di frutta. In alternativa potete mettere il composto all’interno di bicchierini o vasetti da servire direttamente a tavola.