Ricette per la Pasqua: la semola battuta, piatto pugliese tipico

Anna Carbone 27 marzo 2013
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 4 persone:
  • ½ Kg di semola di grano duro
  • q.b semola per infarinare
  • 4 uova
  • 150-200 g di formaggio grattugiato
  • prezzemolo tritatissimo q.b.

Un piatto tradizionale per i pugliesi, tramandato da generazioni. Una specialità regionale tipica della Pasqua, da gustare anche il Lunedì Dell’Angelo e che riunisce ancora oggi le famiglie attorno ad una tavola imbandita a festa. Con un po’ di pazienza si porta in tavola un piatto speciale davvero speciale.

Preparazione:

Ponete sulla spianatoia la semola (quella che si usa in genere per il semolino) e mescolatela con il formaggio grattugiato ed il prezzemolo tritatissimo. Disponete la semola così condita al centro della spianatoia e nel buco centrale versate le uova. Impastate come al solito, ricavandone un impasto non molle, per farne delle sfoglie di spessore più alto di quello solito per le taglatelle: non devono essere sottili.

Dovrebbero bastare le 4 uova, ma se dovesse servire del liquido, aggiungete un po' di brodo avendo cura di prelevare quello che serve mentre è in ebollizione: un piccolo accorgimento per evitare il grasso che di solito viene a galla. L'impasto deve risultare liscio ed omogeneo. Dividetelo in 5 pezzi e copritelo con un tovagliolo ad evitare che secchi.

Da ogni pezzo ricavatene una sfoglia dello spessore adatto a farne una sorta di pastina a quadratini: come abbiamo già detto. Tagliate la sfoglia a striscioline, spolverizzatele con della semola per non farle attaccare e tagliatele a quadratini piccolissimi.

Lasciatele asciugare un po' prima di cucinarle come si cucina una qualsiasi pastina e anche questa speciale varietà regionale. Serve una grande pentola ed abbondante acqua opportunamente salata. Quando bolle, versatevi la "semola". Girate spesso con la schiumarola e controllate la cottura.

A cottura ultimata, versate la "semola" in una zuppiera, aggiungete il brodo e portate in tavola. Chi vuole può aggiungere del formaggio grattugiato nel suo piatto.

Note:

Importante per un buona "semola battuta" la qualità del brodo, da fare con carne mista: tacchino, gallina, manzo. Un brodo robusto che esalti il sapore della pasta e premi il lavoro per la sua paziente preparazione.

Vi consigliano un vino bianco, naturalmente pugliese: il Galatina Chardonnay Doc.

photo credit: Muy Yum via photopin cc
http://www.ricettepercucinare.com

Informazioni utili