Pere con pecorino, salsa di noci e miele

Anna Carbone 20 dicembre 2012
Tempo totale:
30 minuti
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 4 pere
  • 200 g di pecorino
  • 100 g di noci
  • 3 cucchiai di aceto balsamico
  • 1 cucchiaio di miele
  • 100 g di spinaci
  • succo di 2 limoni
  • 25 g di olio
  • sale - pepe

Il detto popolare recita:  “Non dire al contadino quant’è buono il cacio con le pere”. Perché unire il formaggio a questo frutto è una vera delizia. Vi proponiamo una ricetta che parte da questo assunto tradizionale come base per una variazione che prevede l’uso di ingredienti totalmente diversi tra loro come spinaci e noci o miele e aceto balsamico. Ma siamo pronti a scommettere che il risultato sarà strepitoso.

Preparazione:

Occorrono delle pere Kaiser belle grandi per questa portata di fine pasto. Lavate e sbucciate le pere poi tagliatele, per il senso del lungo, a fatte sottilissime eliminando il torsolo; mettetele in una ampia terrina e bagnatele con il succo di limone per evitare che si anneriscano. Ora tagliate in sottilissime fette anche il pecorino non molto stagionato (se preferite potete sostituirlo con il gorgonzola). Lavate ed asciugate accuratamente gli spinaci novelli (devono essere molto teneri); nel frullatore tritate finemente le noci e ponetele in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale, l'olio, l'aceto balsamico e il miele (di castagno è l'ideale) e mischiate bene in modo da formare un composto omogeneo. In un piatto di portate mettete sul fondo gli spinaci e ponetevi sopra le pere tagliate, poi aggiungete le fette di pecorino e condite il tutto con la salsina alle noci e infine il tocco finale di una bella spolverata di pepe nero macinato al momento.

Note:

250 CALORIE PER PORZIONE

I VINI CONSIGLIATI:
COLLI DEL TRASIMENO VIN SANTO
Aree di produzione: Umbria - affinamento: fino a 10 anni - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: FUORI PASTO - colore: dal giallo paglierino all'ambrato con riflessi dorati - odore: etereo intenso tipico tipico - vitigni: trebbiano (40%-70%) grechetto e/o pinot bianco e/o pinot grigio (30%-60%) altri (0-30%) - sapore: tipico persistente armonico asciutto - grad. alcolica min. 14+2°.

RECIOTO DELLA VALPOLICELLA
Aree di produzione: Veneto Comprende 19 comuni della fascia settentrionale della provincia di Verona, da est a ovest - affinamento: fino a 2-3 anni - caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: FINE PASTO, DESSERT - colore: rubino intenso - odore: vitigni: Corvina Veronese 45%-95%, ammesso Corvinone max 50% in sostituzione della Corvina; Rondinella 5%-30%, ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici provincia di Verona max 15%, altri vitigni autoctoni a bacca rossa max 10% - sapore: vellutato armonico di corpo amabile/dolce.

COLLI EUGANEI MOSCATO (anche SPUMANTE)
Aree di produzione: Veneto provincia PD – caratteristiche: fermo (spumante) - abbinamento consigliato: FINE PASTO - colore: giallo paglierino più o meno carico - odore: intenso tipico – vitigni: moscato (95-100%) - sapore: intenso tipico amabile/dolce - gradazione alcolica minima 10,5°.
photo credit: pizzodisevo,on/off via photopin cc
http://allrecipes.it

Informazioni utili