Pesche rosé: dessert al profumo di cannella

Anna Carbone 14 dicembre 2012
Tempo totale:
1 ore
Difficoltà:
Media
Ingredienti per 4 persone:
  • 5 grosse pesche
  • la buccia di un limone,
  • zucchero
  • una bottiglia di vino rosé
  • una piccola stecca di cannella

Siamo abituati a pensare alle pesche sciroppate, ad esempio, come frutta conservata sotto sciroppo. La cannella e il vino rosé aiutano le pesche a trasformarsi in un vero e proprio dessert profumato e invitante. Da preparare nella stagione di questo frutto, da gustare tutto l’anno.

Preparazione:

Acquistate delle pesche anche non di prima qualità, lavatele e raccoglietele in un tegame con due dita di acqua e una cucchiaiata di zucchero. Fate bollire lentamente l'acqua e lasciate cuocere le pesche per una decina di minuti. Lasciatele intiepidire, sbucciatele e tagliatele a fette non troppo sottili. Formate uno strato di pesche in un contenitore che offra la possibilità di una chiusura ermetica, cospargete di zucchero e striscioline di buccia di limone (solo la parte gialla perché quella bianca altererebbe sia il sapore che la conservazione); continuate con le pesche, lo zucchero e il limone fino ad avere esaurito la frutta. Versate sulla preparazione del vino rosé e aggiungete una piccola stecca di cannella. Sigillate il contenitore e mettete in frigorifero. Al momento di servire eliminate la cannella.

Note:

240 CALORIE  PER PORZIONE.

I VINI CONSIGLIATI:
CONTROGUERRA PASSITO ROSSO

Aree di produzione: Abruzzo provincia TE - affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino 10 anni ed oltre - caratteristiche: asciutto - abbinamento consigliato: da DESSERT - colore: granato al mattone - odore: etereo e tipico - vitigni: montepulciano (60%-100%) altri (0-40%) - sapore: armonico vellutato - gradazione alcolica minima 14°.

CONTROGUERRA PASSITO BIANCO
Aree di produzione: Abruzzo - affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 5 anni e oltre caratteristiche: amabile - abbinamento consigliato: DESSERT - colore: dal giallo paglierino all'ambrato intenso odore: etereo e tipico - vitigni: trebbiano toscano e/o passerina e/o malvasia (60%-100%) altri (0-40%) leggermente appassite - sapore: armonico vellutato - gradazione alcolica minima 14°.

MALVASIA DELLE LIPARI PASSITO DOLCE NATURALE
Aree di produzione: Sicilia pr. ME - affinamento: 6 mesi obbligatori quindi fino a 10 anni ed oltre caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: MEDITAZIONE , DESSERT - colore: giallo dorato ambrato - odore: aromatico tipico vitigni: malvasia delle Lipari (min 95%) Corinto nero (5%-8%) - sapore: aromatico dolce - gradazione alcolica minima 18°.

photo credit: nebulux76 via photopin cc
http://allrecipes.it

Informazioni utili