Polpettine di patate e pecorino: la ricetta con salsa tartara

Anna Carbone 4 marzo 2013
Tempo totale:
1 ore 15 minuti
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 800 grammi di patate
  • farina
  • 2 uova
  • pangrattato
  • 100 grammi di ricotta
  • 30 grammi di pecorino
  • 30 grammi di grana
  • 100 grammi di salsa tartara
  • cetriolini sottaceto
  • insalata mista
  • olio - sale

Siamo abituati a pensare alle polpettine fatte con la carne ma in realtà ne esistono di diversi tipi: con il ripieno di pesce o di pane, per esempio. Oggi vi presento le polpettine al forno da realizzare con patate, pecorino e ricotta. Una vera delizia da accompagnare con la salsa tartara, a base di maionese e che trovate già pronta nei supermercati, con insalata e cetriolini. Per un secondo piatto a cui non manca proprio niente.

Preparazione:

Lavate le patate e cuocetele, mettendole in acqua fredda, per circa 40 minuti dal momento dell'ebollizione (nella pentola a pressione 10 minuti); scolatele, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate. Fatele intiepidire, unite il grana e il pecorino romano grattugiati, la ricotta, il sale e i tuorli e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Usate il composto per formare, con le mani inumidite, tante polpette di grandezza media (circa 6 centimetri); appiattitele leggermente, create una fossetta centrale, passatele nella farina, negli albumi leggermente sbattuti e infine nel pangrattato.

Mettete le polpette su una placca foderata con carta da forno, conditele con un filo d'olio e cuocete in forno per circa 15 minuti. Lasciatele raffreddare, riempite le cavità con la salsa tartara, guarnite con i cetriolini e l'insalata e servite.

Note:

I VINI CONSIGLIATI:
CHIANTI CLASSICO COLLI FIORENTINI

Aree di produzione: Toscana - affinamento: obbligatorio fino al 1° giugno dopo la vendemmia quindi fino a 5 anni ed oltre - caratteristiche: fermo - colore: rubino vivace al granato con l'invecchiamento - odore: intensamente vinoso intenso anche di mammola fine con l'invecchiamento - vitigni: sangiovese (75%-100%) canaiolo nero (0%-10%) trebbiano toscano e/o malvasia del chianti (0-10%) altre (0-10%) - sapore: asciutto, sapido, armonico, leggermente tannico, morbido, vellutato con l'invecchiamento asciutto - gradazione alcolica minima 12°.

MONICA DI SARDEGNA FERMO/FRIZZANTE (asciutto/amabile)
Aree di produzione: Sardegna provincia CA/OR/NU/SS - affinamento: 6 mesi obbligatori quindi fino a 4 anni ed oltre caratteristiche: fermo/frizzante - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rubino chiaro brillante all'amaranto con l'invecchiamento - odore: intenso etereo gradevole - vitigni: monica (85%-100%) - sapore: sapido con tipico retrogusto asciutto/amabile - gradazione alcolica minima 11°

CANDIA DEI COLLI APUANI FERMO FRIZZANTE
(abboccato/amabile/asciutto)

Aree di produzione: Toscana – caratteristiche: fermo/frizzante - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: giallo paglierino - odore: delicato intenso tipico leggermente aromatico - vitigni: vermentino (70%-80%) albarola (10%-20%) trebbiano toscano e/o malvasia nera (0-20% con max 5% malvasia) - sapore: asciutto morbido pieno fruttato con retrogusto amarognolo (asciutto), asciutto/amabile/abboccato - gradazione alcolica minima 11,5°.

580 CALORIE PER PORZIONE
photo credit: cielomiomarito [latitante...] via photopin cc
http://allrecipes.it

Informazioni utili