Pesce razza al burro: la ricetta con capperi di Pantelleria

Anna Carbone 4 aprile 2013
Tempo totale:
30 minuti
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 6 persone:
  • 1,5 kg. di ali di razza
  • ½ bicchiere d'aceto
  • un mazzetto di aromi:
  • prezzemolo – timo - alloro
  • 150 g. di burro
  • 40 g. di capperi
  • prezzemolo tritato
  • sale - pepe

E’ un secondo piatto di facile preparazione e dal sapore decisamente molto delicato. Aceto, capperi e pesce razza, questi gli ingredienti principali. Se non l’avete mai provata prima cosa state aspettando?

Preparazione:

Mettete in una casseruola 2 litri d'acqua, aggiungete il mezzo bicchiere d'aceto, il sale, gli aromi e il pesce ben lavato in acqua corrente fredda. Portate lentamente all'ebollizione in maniera che l'acqua si muova in maniera impercettibile, tenetela così per 4-5 minuti poi togliete la casseruola dal fuoco, copritela e lasciate riposare per una decina di minuti.

Nel frattempo preparate il burro facendolo fondere senza farlo soffriggere o farlo diventare scuro, una volta pronto aspettate un paio di minuti quindi aggiungete due cucchiai d'aceto e rimettete sul fuoco, sempre girando delicatamente con un mestolo di legno.

A questo punto aggiungete una macinata di pepe e mettete da parte. Riprendete le ali di razza dalla casseruola e togliete la pelle che a questo punto verrà via con facilità. Disponete i pezzi su un vassoio caldo, cospargeteli di prezzemolo, di capperi (meglio se di Pantelleria) ben sciacquati sotto l'acqua corrente e ben sgocciolati e un pizzico di sale, infine conditeli con il burro fuso.
Servite immediatamente, la pietanza va gustata ben calda.

Note:

I VINI CONSIGLIATI:
COLLIO GORIZIANO O COLLIO (VENEZIA GIULIA)

Derivato da un uvaggio di Ribolla gialla. Tocai e Malvasia, ha un profumo brioso e un sapore asciutto, fresco e vivace, colore paglierino più o meno intenso, profumo neutro, gradazione alcolica di 11/12°. Va servito a 10° circa con piatti di pesce ed è indicato con i frutti di mare e la trota.

CASTEL TAGLIOLO (Piemonte)
Vino tipico ottenuto con uve Cortese e, in minima parte, con altre uve, si presenta con un colore giallo paglierino e ha un profumo delicato e caratteristico; il sapore è asciutto e fresco; la gradazione alcolica si aggira attorno agli 11°. Servire come vino da tutto pasto e in particolare con antipasti magri, pesci in bianco, rane, lumache e anguille. Temperatura di servizio 10/12° circa.

CERVETERI BIANCO (Lazio)
Ci troviamo, come zona di produzione, nei comuni di Civitavecchia. Tarquinia, Roma e Viterbo. Il colore è giallo paglierino, profumo accentuato, sapore asciutto e leggermente abboccato, armonico, pieno (con un fondo leggero di amaro). La gradazione si aggira attorno agli 11,5/12,5° e va servito a 14° circa. Accompagna un pasto normale ed è consigliato con il pesce.

706 CALORIE PER PORZIONE
photo credit: davidaola via photopin cc
http://allrecipes.it

Informazioni utili