Ricetta abbacchio ai carciofi

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA

1 ORA E ¼

PER PORZIONE:

CALORIE 390

PREPARAZIONE

Lavate e asciugate bene la rognonata, poi mettete il tutto a rosolare con burro e olio, unendo qualche foglia di salvia, rosmarino e regolando di sale e di pepe, bagnate in cottura con il vino bianco secco, piano piano in modo che prima di aggiungerne altro sia stato assorbito il primo.

Mentre la rognonata cuoce, pulite i carciofi, privateli delle foglie dure e delle punte e sbollentateli per una decina di minuti.

Toglieteli poi dal fuoco e strizzateli delicatamente per togliere tutta l’acqua.

Dividete i carciofi in due, asciugateli bene, poi passateli nelle uova battute e nel pangrattato, facendoli friggere a fuoco vivace con olio abbondante.

In cottura spremete sui carciofi qualche goccia di limone, poi toglieteli dalla padella e metteteli ad asciugare su una carta che assorba l’unto eccedente; spolverizzateli poi con buccia grattugiata di limone.

Completate la cottura della rognonata che deve risultare senza sugo, ponetela ancora bollente al centro del piatto di portata e circondatela con i carciofi fritti.

È un piatto che va mangiato caldissimo.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

2 rognonate complete di abbacchio

10 carciofi riviera piccoli

2 uova – pangrattato

½ limone – 2 bicchieri di vino bianco secco

salvia – rosmarino – olio

burro – sale – pepe

VINI CONSIGLIATI

CESANESE DEL PIGLIO (Lazio)

COLLINE LUCCHESI ROSSO RISERVA

MONTEREGIO DI MASSA MARITTIMA ROSSO RISERVA

CESANESE DEL PIGLIO (Lazio)

Un vino caratteristico del Lazio (prodotto nella provincia di Frosinone). Di colore rosso rubino tende al granato invecchiando, sapore morbido un po’ amarognolo (gradazione alcolica 12°). Vino adatto a minestre asciutte al sugo, ripiene, per arrosti in genere, rognone trifolato, omelettes con funghi e carne, carni cotte alla griglia se ben invecchiato. Servire a 18/20°.

COLLINE LUCCHESI

ROSSO RISERVA

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 2 anni obbligatori quindi fino a 4-5 anni caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI ROSSE – colore: rubino brillante al granato se invecchiato – odore: gradevole tipico – vitigni: sangiovese (45%-70%) canaiolo nero e/o ciliegiolo (max 30%) merlot (max 15%) altre (0-15% con max 5% aleatico e moscato) – sapore: asciutto armonico morbido vivace se d’annata asciutto – gradazione alcolica minima 11,5°.

MONTEREGIO DI MASSA MARITTIMA

ROSSO RISERVA

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 2 anni obbligatori quindi fino a 4-5 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI ROSSE, FORMAGGI STAGIONATI – colore: rosso rubino -odore: vinoso fruttato – vitigni: sangiovese (80%-100%) – sapore: asciutto – gradazione alcolica minima 12°.