Ricetta alosa ai gamberetti

TEMPO DI PREPARAZIONE 30 MINUTI

TEMPO DI COTTURA 50 MINUTI

PREPARAZIONE

Fate cuocere i gamberetti, dopo averli lavati con cura, in acqua bollente per 4 minuti, sgocciolateli e sgusciateli.

Tritate 1/3 dei gamberetti insieme con i filetti di nasello, unite i funghi champignons e il prezzemolo dopo averli tritati, un uovo sbattuto e la mollica di pane sbriciolata.

Mescolate con cura, salate e pepate.

Predisponete l’alosa per la cottura, squamandola ed eviscerandola attraverso le branchie (meglio se la comprate già pulita).

Praticate un’incisione lungo la lisca dalla parte del dorso, staccandola dai filetti, allargate questi ultimi delicatamente e con le forbici tagliate la lisca dalla parte della testa e della coda, in modo da poterla estrarre.

Riempite quindi il pesce, che avrete leggermente salato e pepato, all’interno, con la farcia.

Riavvicinate bene i filetti, avvolgete il pesce con le fette di pancetta e legatelo con la rete da cucina.

Fatelo cuorere in forno caldo a 180 gradi per circa 30 minuti.

Intanto preparate la salsa: in una casseruola fate cuocere per 15 minuti il vino bianco e i gusci dei gamberetti; sgocciolateli dal vino (lasciandoli leggermente inzuppati), frullateli e passateli al setaccio.

Ora rimettete il composto nella casseruola in cui sono stati cotti i gamberetti, unite il burro, sbattetelo con una frusta, poi aggiungete la panna e i tuorli delle uova rimaste; fate prendere bollore al vino in cui sono stati cotti i gusci, filtratelo e versatelo lentamente sul composto sbattendo con la frusta.

Su fuoco bassissimo unite alla preparazione i gamberetti rimasti interi e fate scaldare, facendo ben attenzione che la salsa non bolla.

Servite l’asola arrostita e farcita, privata delle fette di pancetta, con la salsa a parte.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

1 asola di 1 kg. Circa – 150 g. di gamberetti rosa

2 filetti di nasello – 50 g. di champignons

1 ciuffo di prezzemolo – 5 uova

50 g. di mollica di pane raffermo

6 0 7 fette di pancetta

4 dl. di vino bianco secco – 60 g. di burro

0,0 dl. di panna – 2 cucchiai di sherry

sale – pepe

VINI CONSIGLIATI

SALICE SALENTINO PINOT BIANCO SPUMANTE

LISON PRAMAGGIORE PINOT GRIGIO

MONTELLO E COLLI ASOLANI PINOT GRIGIO

SALICE SALENTINO PINOT BIANCO SPUMANTE

Aree di produzione: Puglia provincia BR/LE – caratteristiche: spumante – abbinamento consigliato: PESCE, CROSTACEI – colore: giallo paglierino tenue – odore: tipico gradevole fruttato – vitigni: pinot bianco (85%-100%) chardonnay e/o sauvignon altre ( 0%-15% ) – sapore: asciutto, vellutato tipico, asciutto – gradazione alcolica minimo 10,5°.

LISON PRAMAGGIORE PINOT GRIGIO

Aree di produzione: Veneto provincia PD/VE/TV – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: PESCE – colore: da giallo paglierino ad ambrato con riflessi ramati – odore: delicato tipico fruttato – vitigni: pinot grigio (90%-100%) – sapore: asciutto armonico tipico asciutto – gradazione alcolica minima 11°.

MONTELLO E COLLI ASOLANI PINOT GRIGIO

Aree di produzione: Veneto provincia TV – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: PESCE – colore: giallo paglierino o ramato – odore: tipico intenso fruttato vitigni: pinot bianco (85%-100%) chardonnay e/o pinot grigio (0%-15%) – sapore: vellutato morbido armonico asciutto – gradazione alcolica minia 11°.