Ricetta anatra alla tirolese

Pietanza di carne

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

QUATTRO ORE

PER PORZIONE:

CALORIE 865

PREPARAZIONE

Lavate e pulite accuratamente l’anatra, salatela e pepatela nel suo interno e mettetela in una casseruola abbastanza capace in cui avrete messo una cipolla e ricopritela per buona parte con l’acqua fredda.

Fate cuocere per una quarantina di minuti e nel frattempo fate rinvenire in acqua fredda le albicocche secche per circa un paio d’ore, facendo attenzione che non si gonfino troppo altrimenti si spappoleranno durante la cottura.

A questo punto fate rinvenire il pane raffermo in una scodella con il latte caldo e mescolatelo con l’uovo e il parmigiano, unite un poco di sale, qualche albicocca tritata grossolanamente e per ultimo una grattatina di noce moscata.

Amalgamate molto bene il composto così preparato e riempite la pancia dell’anatra che chiuderete con dello spago da cucina.

Ora mettete l’anatra in una casseruola con burro, salvia e rosmarino e fatela rosolare molto bene da ambo le parti.

Infine salate e pepate ancora, unite le albicocche che avete fatto rinvenire precedentemente e, con l’aggiunta di un po’ di brodo, fate cuocere a fuoco moderato per una quarantina di minuti.

Servite ben caldo.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

un’ anatra

una confezione di albicocche secche

una cipolla

40 g. di burro

rosmarino – salvia

sale – pepe – noce moscata

50 g. di pane raffermo

una scodella di latte

un uovo

100 g. di parmigiano

VINI CONSIGLIATI

BAGNOLI CABERNET

BARDOLINO SUPERIORE

MOLISE MONTEPULCIANO RISERVA

BAGNOLI CABERNET

Aree di produzione: Veneto provincia PD – affinamento: fino a 2 anni – caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rubino intenso al granato o al mattone con l’invecchiamento – odore: vinoso tipico intenso se invecchiato – vitigni: cabernet franc e/o sauvignon e/o carmenere (85%-100%) – sapore: pieno erbaceo equilibrato tannico di corpo austero vellutato se invecchiato asciutto – gradazione alcolica minima 11°.

BARDOLINO SUPERIORE

Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 3 anni – caratteristiche: fermo o leggermente frizzante – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: rubino chiaro al cerasuolo e al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso con leggero profumo delicato – vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) – sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile – gradazione alcolica minima 11,5°.

MOLISE MONTEPULCIANO RISERVA

Aree di produzione: Molise provincia CB/IS – affinamento: 2 anni obbligatori quindi fino a 4-5 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rosso rubino al granato con l’invecchiamento – odore: gradevole tipico vinoso intenso – vitigni: montepulciano (85%-100%) – sapore: morbido armonico leggermente tannico asciutto – gradazione alcolica minima 12.5°.