Ricetta béchamel al prosciutto e tartufi

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA

1 ORA E 15 MINUTI

PER PORZIONE:

CALORIE 365

PREPARAZIONE

Preparate una tazza di béchamel un po’ densa seguendo la ricetta di base e tenetela calda mettendola a bagnomaria finché non dovrete utilizzarla.

A parte preparate un fondo bruno che poi unirete alla béchamel.

Lavate e tritate la cipolla e tagliate a listarelle il prosciutto cotto.

In una casseruola mettete il burro, la cipolla e il prosciutto, fate soffriggere a fuoco bassissimo mescolando con un cucchiaio di legno; quando la cipolla imbiondisce aggiungete la farina, mescolate bene per evitare i grumi e fatela tostare leggermente per 2 o 3 minuti.

Diluite con un bicchierino di marsala e amalgamate bene il tutto.

Intanto preparate una tazza di brodo con dado e usatelo caldo per diluire il fondo con il prosciutto.

Versate il brodo poco a poco, mescolando bene, salate e pepate. Fate cuocere per circa 20 minuti sempre mescolando e tenendo la fiamma bassa.

In ultimo, quando il forno è pronto aggiungete qualche fettina di tartufo.

A questo punto unite il tutto alla béchamel che avrete tenuto a parte ben calda, amalgamate perfettamente le due salse, trasferite in salsiera e servite la salsa di tartufo leggermente tiepida con qualsiasi carne bianca arrosto.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

béchamel

30 grammi di burro

50 g. di cipolla

50 g. di prosciutto cotto

30 g. di farina

1 bicchiere di marsala

1 tazza di brodo

sale – pepe – tartufo a fettine

VINI CONSIGLIATI

BARDOLINO SUPERIORE

VALPOLICELLA SUPERIORE (anche CLASSICO)

BARDOLINO SUPERIORE

Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 3 anni – caratteristiche: fermo o leggermente frizzante – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: rubino chiaro al cerasuolo e al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso con leggero profumo delicato – vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) – sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile – gradazione alcolica minima 11,5°.

VALPOLICELLA SUPERIORE (anche CLASSICO)

Aree di produzione: Veneto provincia VR – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 2-3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI OVINE E SUINE – colore: rubino di media intensità al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso gradevole delicato tipico che ricorda le mandorle amare – vitigni: corvina veronese (40%-70%) rondinella (20%-40%) molinara (5%-25%) negrara e/o rossignola e/o sangiovese e/o barbera (0-15%) – sapore: asciutto vellutato di corpo amarognolo sapido armonico asciutto – gradazione alcolica minima 12°.