Ricetta capretto alla turca

Pietanza di carne

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

UN’ORA E MEZZA CIRCA

PER PORZIONE:

APPORTO NUTRIZIONALE MEDIO

PREPARAZIONE

scegliete di preferenza il cosciotto; tagliate la carne a pezzi. Scaldate l’olio con un po’ di burro, metteteci a soffriggere due cipolle medie tagliate a spicchi (fate attenzione a non fargli prendere colore). Aggiungete il capretto e lasciatelo insaporire; quando è leggermente colorito, regolate di sale e di pepe. Coprite il tegame e fate cuocere a fuoco moderato, bagnate la carne di tanto in tanto e rigiratela; deve diventare tenera. Calcolate un’ora circa di cottura. Quando è cotta aggiungete l’aneto tritato molto finemente che darà aroma al capretto, un profumo che ricorda quello del finocchio. In tavola questo capretto si accompagna e si condisce con yogurt: calcolate un vasetto o mezzo vasetto a testa. La ricetta originale lo allunga e lo sbatte con una cucchiaiata d’acqua. Se piace, si può insaporire lo yogurt con un po’ d’aglio tritato.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

1 kg. di capretto

2 cipolle

sale – pepe – yogurt – burro

3 cucchiai d’olio

2 grossi ciuffi di aneto

VINI CONSIGLIATI

VALPOLICELLA SUPERIORE (anche CLASSICO)

FRIULI LATISANA REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO SUPERIORE

CHIANTI CLASSICO COLLI FIORENTINI

VALPOLICELLA SUPERIORE (anche CLASSICO)

Aree di produzione: Veneto provincia VR – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 2-3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI OVINE E SUINE E CARNI BIANCHE – colore: rubino di media intensità al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso gradevole delicato tipico che ricorda le mandorle amare – vitigni: corvina veronese (40%-70%) rondinella (20%-40%) molinara (5%-25%) negrara e/o rossignola e/o sangiovese e/o barbera (0-15%) – sapore: asciutto vellutato di corpo amarognolo sapido armonico asciutto – gradazione alcolica minima 12°.

FRIULI LATISANA REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO SUPERIORE

Aree di produzione: Friuli Venezia Giulia provincia UD – affinamento: fino a 3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI BIANCHE E ROSSE, VOLATILI E MAIALE – colore: rubino con riflessi violacei – odore: erbaceo gradevole intenso – vitigni: refosco dal peduncolo rosso (90%%-100%) – sapore: tipico leggermente erbaceo fine asciutto – gradazione alcolica minima 11,5°.

CHIANTI CLASSICO COLLI FIORENTINI

Aree di produzione: Toscana – affinamento: obbligatorio fina al 1 giugno dopo la vendemmia quindi fino a 5 anni ed oltre – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: ARROSTI, CARNI ROSSE, SELVAGGINA, FORMAGGI STAGIONATI – colore: rubino vivace al granato con l’invecchiamento – odore: intensamente vinoso intenso anche di mammola fine con l’invecchiamento – vitigni: sangiovese (75%-100%) canaiolo nero (0%-10%) trebbiano toscano e/o malvasia del chianti (0-10%) altre (0-10%) – sapore: asciutto, sapido, armonico, leggermente tannico, morbido, vellutato con l’invecchiamento asciutto – gradazione alcolica minima 12°.