Ricetta capretto in salsa di mirtilli

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA 2 ORE E ½

PIÙ 12 ORE DI MARINATURA

PER PORZIONE

CALORIE: 630

PREPARAZIONE

Mettete il capretto nel vino rosso assieme alle erbe aromatiche e lasciate marinare per una notte. Al momento di usarlo, sgocciolatelo, asciugatelo e infarinatelo.

Fate un battuto di lardo e cipolla, poi mettetelo in una pirofila, fatelo rosolare ed infine aggiungete i pezzi di carne, in modo che prendano colore da ogni lato.

Bagnate poi piano con parte del vino della marinata ben filtrato, regolate di sale e di pepe e fate cuocere piano piano a fuoco bassissimo.

Con il resto del vino della marinata preparate la salsa di accompagnamento. Fate bollire il vino fino a che non sarà ridotto della metà, unitevi la panna e 4 cucchiai di marmellata di mirtilli, fate addensare e se occorre aggiungete un cucchiaino di maizena stemperata nell’acqua fredda.

Mettete questa salsa ben calda in una salsiera.

Quando il capretto sarà cotto, mettetelo su un piano di portata, portate in tavola accompagnandolo con la salsa passata a parte e una ciotolina di marmellata di mirtilli, in modo che ogni commensale prenda l’una o l’altra a piacere. Ideale sarebbe fare la salsa e servire dei mirtilli di bosco freschissimi.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

1 kg. di capretto nella parte della spalla e del petto

2 litri di vino rosso

1 mazzetto di erbe aromatiche

farina bianca . 1 cipolla

80 g. di lardo – ¼ di panna

maizena (se necessario) – marmellata di mirtilli

burro – sale – pepe

VINI CONSIGLIATI

ROSSO CONERO (Marche)

FRANCIACORTA (Lombardia)

MERLOT PRAMAGGIORE (Veneto)

ROSSO CONERO (Marche)

Uno dei vini più caratteristici di questa regione adriatica, che bene accompagna carni bianche e rosse arrostite o in umido e le specialità locali (come il “coniglio in porchetta”). Ha colore rosso rubino intenso, profumo vinoso composito, sapore asciutto, secco e verso la fine vellutato; gradazione alcolica 11,5/12,5°.

FRANCIACORTA (Lombardia)

Siamo nella provincia di Brescia (a sud del lago d’Iseo). Colore: rosso vivace con riflessi violacei; profumo di lampone; sapore asciutto ed elegante; gradazione alcolica 12° circa. Servire a (18°) con antipasti di salami, carni bianche arrosto e in umido (ideale con il tipico piatto “polenta e uccelli”).

MERLOT PRAMAGGIORE (Veneto)

La zona di produzione comprende in tutto o in parte 11 comuni in provincia di Venezia, sei comuni in provincia di Pordenone, tre comuni in provincia di Treviso. Colore: rosso rubino se giovane, tendente al granato con l’invecchiamento; profumo: vinoso piuttosto intenso; sapore: asciutto, giustamente tannico, di corpo, gradevole, caratteristico; gradazione alcolica 11,5 /13°; Temperatura di servizio 18/20°. Servire con arrosti di carni bianche e rosse (se invecchiato), pollame e cacciagione (sempre se ben invecchiato).