Ricetta carré alla maremmana

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA 2 ORE CIRCA

PER PORZIONE

CALORIE: 412

PREPARAZIONE

Fatevi preparare il carré di maiale disossato, steccatelo con pezzettini di lardo passati nel sale e nel pepe e con qualche chiodo di garofano.

Passatelo anche all’esterno con sale grosso, salvia e rosmarino.

Legatelo strettamente con refe bianco.

Fate un trito con la cipolla, un po’ di sedano e prezzemolo, rosolatelo in metà olio e metà burro, poi mettetevi la carne.

Salatela e bagnatela con del vino rosso asciutto e corposo.

Fatelo evaporare, aggiungete del brodo di dado e proseguite la cottura, unendo ogni tanto ancora brodo e più semplicemente dell’acqua calda.

In un pentolino fate soffriggere in poco d’olio, uno spicchio d’aglio, unite un po’ di pancetta tagliata fine e dei pomodori sbucciati, privati dei semi e tagliuzzati, bagnateli con un po’ d’acqua calda e fate cuocere piano fino a quando si sarà formato un sugo ristretto.

A parte fate lessare delle coste piuttosto grosse delle quali utilizzerete solo la parte bianca.

Quando sono cotte, scolatele e unitele al sugo di pomodoro facendole insaporire bene.

Una volta cotta, la carne va tagliata a fette e disposta su un piatto ben caldo coperta dal sugo di cottura e con attorno le coste.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

1 kg. di carré di maiale disossato

100 g. di lardo – ½ cipolla,

1 gambo di sedano – prezzemolo,

1 bicchiere di vino rosso – rosmarino

salvia- 1 spicchio d’aglio

50 g. di pancetta – ½ kg. di pomodori perini maturi

1 dado – qualche chiodo di garofano

1 kg. di coste – olio

burro – sale – pepe

VINI CONSIGLIATI

AMARONE DELLA VALPOLICELLA

GARDA CLASSICO GROPPELLO RISERVA

LISON PRAMAGGIORE REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO RISERVA

AMARONE DELLA VALPOLICELLA

Aree di produzione: Veneto diversi comuni provincia VR – affinamento: periodo minimo di invecchiamento di 2 anni a partire dal 1°gennaio dopo la vendemmia – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI ROSSE, SELVAGGINA – colore: rosso granato piuttosto carico – odore: frutta matura, confettura di amarena e di lamponi. In quelli più affinati si possono percepire anche sentori speziati e goudron vitigni: Corvina Veronese 45%-95%, ammesso Corvinone max 50% in sostituzione della Corvina; Rondinella 5%-30%, ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici provincia di Verona max 15%, altri vitigni autoctoni a bacca rossa max 10% – sapore: pieno vellutato caldo asciutto – gradazione alcolica minima 14°.

GARDA CLASSICO GROPPELLO RISERVA

Aree di produzione: Lombardia provincia BS – affinamento: 2 anni obbligatori (in botti di legno) quindi fino a 4 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI ROSSE, SELVAGGINA – colore: rosso rubino brillante – odore: vinoso fresco fruttato tipico con leggero sentore di legno – vitigni: groppello (85%-100%) – sapore: vellutato sapido con fondo mandorlato asciutto – gradazione alcolica minima 12°.

LISON PRAMAGGIORE REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO RISERVA

Aree di produzione: Veneto provincia VE/TV/PN – affinamento: 3 anni obbligatori quindi fino a 4-5 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI ROSSE, SELVAGGINA – colore: rosso intenso – odore: vinoso – vitigni: refosco dal peduncolo rosso (90%-100%) – sapore: asciutto rotondo pieno all’amarognolo asciutto – gradazione alcolica minima 11,5°.