Ricetta crespelle ai mirtilli: TEMPO DI PREPARAZIONE 40 MINUTI – TEMPO DI COTTURA 8 MINUTI

PER PORZIONE

CALORIE: 180

PROTEINE: 10 g.

GRASSI: 5 g.

CARBOIDRATI: 24 g.

PREPARAZIONE

Nettate e lavate con cura i mirtilli, asciugateli, spolverizzateli con lo zucchero e lasciateli in attesa in una ciotola.

In un pentolino scaldate il latte con il baccello di vaniglia, tagliato in due nel senso della lunghezza.

Togliete il recipiente dal fuoco. In una terrina lavorate con delicatezza aiutandovi con un cucchiaio di legno la farina con le uova e un pizzico di sale.

Eliminate il baccello di vaniglia, versate il latte lentamente nell’impasto fino a ottenere una pastella liscia che abbia la consistenza della panna liquida.

Lasciate riposare il composto per una ventina di minuti a temperatura ambiente.

Fate fondere il burro e poi pennellate una padella antiaderente (in mancanza di una apposita padella per crespelle, potete usare un padellino antiaderente individuale che serve per friggere le uova), mettetela sul fuoco a calore moderato.

Appena sarà calda, versateci sopra 2 cucchiai di pastella, ruotate velocemente la padella per ricoprire uniformemente il fondo.

Lasciate cuocere per circa 10 secondi da una parte, quindi alzate un lembo della crespella con le dita, sollevatela e voltatela, doratela per 5 secondi dall’altra parte.

Fate scivolare la crespella su un piatto e tenetela in caldo man mano che preparate allo stesso modo le altre. Disponetele, appena pronte, su piatti singoli e riempite con un paio di cucchiaiate di mirtilli, richiudete le crespelle a metà e servite subito.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

400 g. di mirtilli freschi o surgelati – 100 g. di farina

½ litro di latte – 2 uova

20 g. di burro – 15 g. di zucchero

1 baccello di vaniglia – un pizzico di sale

VINI CONSIGLIATI

CASTEL TAGLIOLO (Piemonte) – FRANCIACORTA (Lombardia) – DOLCETTO D’ASTI (Piemonte)

CASTEL TAGLIOLO (Piemonte)

Vino tipico ottenuto con uve ”Cortese” e, in minima parte, con altre uve. Si presenta con un colore giallo paglierino e ha un profumo delicato e caratteristico; il sapore è asciutto e fresco; la gradazione alcolica si aggira intorno agli 11° circa. Temperatura di servizio 10-12° circa.

FRANCIACORTA (Lombardia)

Siamo nella provincia di Brescia (a sud del lago d’Iseo). Colore: rosso vivace con riflessi violacei; profumo di lampone; sapore asciutto ed elegante; gradazione alcolica 12° circa. Servire a 18°.

DOLCETTO D’ASTI (Piemonte)

Ottimo vino da pasto fine, si presenta con un colore rosso rubino intenso, profumo spiccato, gradevole, sapore asciutto, gradazione alcolica attorno ai 12,5°.