Ricetta fagiano alla romana

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

1 ORA CIRCA

PER PORZIONE:

CALORIE 538

PREPARAZIONE

Pulite e fiammeggiate un fagiano, poi riempitegli la pancia con un trito fatto di carne tritata, animelle, burro, cipolla tritata, salvia, rosmarino, il tutto legato con un uovo e un po’ di parmigiano.

Bordate il fagiano con sottili fette di lardo, poi mettetelo in una teglia capace con olio abbondante e passate la teglia nel forno a 180 gradi.

Fate cuocere voltando di tanto in tanto e, a cottura avvenuta, togliete subito dal forno. Dividete il fagiano a pezzi, togliete il ripieno che sarà cotto in forma e affettatelo, servite i pezzi di carne circondati dalle fette di ripieno e da patate lessate e coprite con il sugo di cottura del fagiano.

Il fagiano alla romana è pure ottimo servito il giorno dopo, anche freddo, e accompagnato da insalata.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

1 fagiano

200 g. di carne tritata

200 g. di animelle

50 g. di burro

1 cipolla

salvia

rosmarino

1 uovo

parmigiano grattugiato

olio

150 g. di lardo

VINI CONSIGLIATI

BARDOLINO SUPERIORE

MONICA DI SARDEGNA SUPERIORE

BRUNELLO DI MONTALCINO

BARDOLINO SUPERIORE

Aree di produzione: veneto provincia VR (zone di antica tradizione) – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 3 anni – caratteristiche: fermo o leggermente frizzante – abbinamento consigliato: SELVAGGINA, CARNI BIANCHE – colore: rubino chiaro al cerasuolo e al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso con leggero profumo delicato – vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) – sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile – gradazione alcolica minima 11,5°.

MONICA DI SARDEGNA SUPERIORE

Aree di produzione: Sardegna provincia CA/OR/NU/SS – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 6 anni ed oltre caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: SELVAGGINA, FORMAGGI FORTI – colore: rubino chiaro brillante all’amaranto con l’invecchiamento – odore: intenso etereo gradevole – vitigni: monica (85%-100%) – sapore: sapido con tipico retrogusto asciutto – gradazione alcolica minima 12,5°.

BRUNELLO DI MONTALCINO

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 4 anni obbligatori di cui 3 in botti di rovere quindi fino a 10 anni ed oltre – caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: ARROSTI, SELVAGGINA, FORMAGGI STAGIONATI – colore: rubino intenso al granato – odore: intenso tipico vitigni: sangiovese (brunello) (100%) – sapore: asciutto caldo un po’ tannico robusto armonico persistente asciutto – gradazione alcolica minima 12,5°.