Cotechino con fagioli: ricetta con l’aggiunta di mortadella

Anna Carbone 23 novembre 2012
Tempo totale:
3 ore
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 1 cotechino
  • 400 g. di mortadella
  • 300 g. di fagioli di Spagna
  • burro, olio
  • 1 scatola piccola di pelati
  • 1 dado
  • alloro - rosmarino
  • sale - pepe
  • cipolla - sedano - carota

Il cotechino, piatto irrinunciabile del menù natalizio, pare che sia un portafortuna da assaggiare insieme alle lenticchie la notte prima del nuovo anno. In questa ricetta, da gustare non solo durante le feste, l’accostamento con i fagioli è una novità resa ancora più invitante dall’aggiunta della mortadella. Un tripudio di gusto e sapore. Malgrado i fagioli richiedano un po’ di tempo per cuocere alla perfezione la ricetta è molto semplice, per un piatto unico, ricco e sostanzioso.

Preparazione:

Mettete i fagioli a bagno con acqua tiepida la sera precedente la preparazione del piatto. Sgocciolateli e lavateli molto bene sotto l'acqua corrente. In un tegame (se è possibile) di terracotta, fate soffriggere lentamente una cipolla affettata sottilmente, una carota e una gamba di sedano tritati, con un pezzo di burro e due cucchiaiate d'olio.

Quando la cipolla sarà dorata, aggiungete i pelati, due foglie di alloro e un rametto di rosmarino, unite i fagioli di Spagna, il dado, una tazza di acqua calda e spruzzate di pepe. Coprite, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere molto lentamente: l'ebollizione deve essere appena accennata.

Vi consigliamo una cottura lunga di almeno due ore e mezza.
Naturalmente sarà bene controllare di tanto in tanto.
Durante la cottura dei fagioli, a parte in due pentole diverse la mortadella e il cotechino, dopo aver leggermente punzecchiato la pelle in modo che non si rompano durante la cottura. Quando saranno cotti tagliateli a fette larghe, private il cotechino della pelle e lasciate insaporire gli insaccati mettendoli nel tegame dei fagioli. Servite ben caldo.

Note:

VINI CONSIGLIATI:
BAGNOLI CABERNET

Aree di produzione: Veneto provincia PD - affinamento: fino a 2 anni - caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rubino intenso al granato o al mattone con l'invecchiamento – odore: vinoso tipico intenso se invecchiato - vitigni: cabernet franc e/o sauvignon e/o carmenere (85%-100%) - sapore: pieno erbaceo equilibrato tannico di corpo austero vellutato se invecchiato asciutto - gradazione alcolica minima 11°.

BARDOLINO SUPERIORE
Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) - affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 3 anni - caratteristiche: fermo o leggermente frizzante - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rubino chiaro al cerasuolo e al granato con l'invecchiamento - odore: vinoso con leggero profumo delicato - vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) - sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile - gradazione alcolica minima 11,5°.

COLLI BERICI CABERNET
Aree di produzione: Veneto provincia VI - affinamento: fino a 3 anni - caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, SALUMI, FORMAGGI MEDIAMENTE STAGIONATI - colore: rubino carico all'aranciato con l'invecchiamento - odore: gradevolmente intenso tipico - vitigni: cabernet franc e/o sauvignon (100%) - sapore: asciutto robusto giustamente tannico asciutto gradazione alcolica minima 11°.

841 CALORIE PER PORZIONE.

Informazioni utili