Ricetta faraona con i chiodini

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

UN’ORA E MEZZA CIRCA

PER PORZIONE:

CALORIE 545

PREPARAZIONE

Pulite, fiammeggiate e sventrate la faraona, lavatela ed asciugatela, legatela ed adagiatela in una pirofila, unta con metà burro, e fatela rosolare per ogni lato per cinque minuti circa.

Aggiungete il restante burro spalmato sulla faraona, la cipolla affettata finemente, sale e pepe e coprite la pirofila, mettendola a cuocere in forno per 45 minuti.

Pulite con delicatezza i funghi chiodini, conditeli con sale, pepe e succo di limone.

Ultimata la fase di cottura della faraona sopra descritta, voltatela e aggiungete i funghi chiodini, lasciate in forno fino a cottura ultimata. Quindi tagliate la faraona, disponetela su un piatto di portata caldo, accompagnata dai chiodini e dal sugo di cottura. Servite in tavola.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

1 faraona da un chilo e mezzo circa

80 g. di burro

1 cipolla

400 g. di funghi chiodini

il succo di mezzo limone

sale – pepe

VINI CONSIGLIATI

VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO

OLTREPÒ PAVESE CABERNET SAUVIGNON

ORTANOVA ROSATO

VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 2 anni obbligatori in botti di legno quindi fino a 10 anni ed oltre – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI ROSSE, SELVAGGINA – colore: granato più o meno intenso con riflessi arancioni con l’invecchiamento – odore: delicato di mammola più o meno intenso – vitigni: sangiovese (prugnolo gentile) (60%-80%) canaiolo nero (10%-20%) altri (0-20%) con un 10% max di uve bacca bianca esclusi vitigni aromatici ad eccezione malvasia del chianti – sapore: asciutto, leggermente tannico – gradazione alcolica minima 12,5°.

OLTREPÒ PAVESE CABERNET SAUVIGNON

Aree di produzione: Lombardia provincia PV – affinamento: fino a 3 anni – caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI ROSSE, BIANCHE, SELVAGGINA – colore: rubino intenso – odore: leggermente erbaceo tipico – vitigni: cabernet sauvignon (85%-100%) – sapore: armonico pieno lievemente tannico asciutto – gradazione alcolica minima 11,5°.

ORTANOVA ROSATO

Aree di produzione: Puglia provincia FG – affinamento: fino a 2 anni – caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI, SELVAGGINA – colore: rosato più o meno intenso – odore: leggermente vinoso gradevole fruttato se giovane – vitigni: sangiovese (60%-100%) montepulciano e/o uva di troia e/o lambrusco maestri e/o trebbiano toscano (0-40% con max 10% di trebbiano o lambrusco) – sapore: armonico asciutto – gradazione alcolica minima 11,5°.