Ricetta fusilli primavera

TEMPO DI PREPARAZIONE E COTTURA:

40 MINUTI

PER PORZIONE:

CALORIE 350

PREPARAZIONE

Lessate i piselli surgelati (o se preferite quelli freschi), scolateli e raccoglieteli in una terrina.

In acqua salata profumata con una foglia di alloro, cuocete brevemente le code dei gamberi (sarà sufficiente farli bollire per un minuto e lasciarli nell’acqua calda per altri 3 o 4 minuti, sgusciateli, tagliateli a metà e uniteli ai piselli.

Tuffate in acqua bollente i due pomodori perini, sbucciateli, privateli dei semi, tagliateli a pezzetti non troppo grandi e uniteli agli altri ingredienti con due cucchiai di capperi sotto aceto, sgocciolate dall’olio una scatola piccola di tonno, spezzettatelo con una forchetta e aggiungete nella terrina mescolando con delicatezza.

Condite con qualche cucchiaiata di olio.

In abbondante acqua salata fate cuocere i fusilli al dente, scolateli e passateli sotto acqua fredda, scolateli nuovamente e conditeli con un filo d’olio.

Fateli raffreddare e quando saranno freddi conditeli con il contenuto della terrina.

Mescolate bene, pepate, salate leggermente e spruzzate di origano.

Può essere consumato subito, ma è un ottimo piatto freddo da gustare nelle giornate più calde quando l’appetito è scarso.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

200 g. di fusilli

200 g. di gamberi

2 pomodori perini maturi ma sodi

1 confezione di piselli surgelati oppure 200 g. di quelli freschi

2 cucchiai di capperi sotto aceto

1 piccola scatola di tonno

sale – pepe – origano – alloro

VINI CONSIGLIATI

PIAVE CABERNET

GAMBELLARA

BARDOLINO CHIARETTO

PIAVE CABERNET

Aree di produzione: Veneto provincia TV – affinamento: fino a 3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rubino quasi granato se invecchiato – odore: vinoso intenso tipico gradevole – vitigni: cabernet sauvignon e/o cabernet franc (85%-100%) – sapore: asciutto sapido di corpo lievemente erbaceo giustamente tannico armonico tipico asciutto – gradazione alcolica minima 11°.

GAMBELLARA

Aree di produzione: Veneto provincia VI – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: DA PASTO LEGGERO – colore: da paglierino a dorato chiaro – odore: leggermente vinoso con profumo accentuato tipico – vitigni: garganega (80%-100%) altre non aromatiche (0-20%) – sapore: delicatamente amarognolo di medio corpo e giusta acidità armonico vellutato asciutto/abboccato – gradazione alcolica minima 10,5°.

BARDOLINO CHIARETTO

Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) – affinamento: fino a 2 anni caratteristiche: fermo o leggermente frizzante – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rosa al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso con leggero profumo delicato – vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) – sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile – gradazione alcolica minima 10,5°.