Ricetta galantina di maiale

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

CIRCA QUATTRO ORE

PER PORZIONE:

CALORIE 585

PREPARAZIONE

Immergete la rete in acqua tiepida perché ammorbidisca bene.

Tagliate a dadi piccolissimi metà della lingua salmistrata e la parte magra del prosciutto: mettete tutto in una terrina.

Unite i pistacchi pelati, sale, pepe necessari, una grattatina di noce moscata, mezzo bicchiere di Marsala e un po’ di tartufo in polvere: mescolate bene tutti gli ingredienti, poi conservare al fresco e coperto. Passate al tritatutto la restante carne, il grasso del prosciutto cotto e il lardo, unite il trito agli altri ingredienti e impastate amalgamando alla perfezione.

Scolate dall’acqua la rete, asciugatela bene con un panno, stendetela sul tagliere e avvolgetevi dentro ben stretto il composto dandogli la forma di un salame.

Ripiegate alle due estremità poi avvolgetela in un panno, legandolo al centro e ai lati.

Lessate in abbondante acqua salata con un mazzetto di odori; quando sarà cotta toglietela e fatela raffreddare con un peso sopra.

Tagliate a fette e servite.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

600 g. di carne di maiale magra (carré)

100 g. di prosciutto cotto in una sola fetta

100 g. di lardo

100 g. di lingua in una sola fetta

1 pezzo di rete di maiale

10 pistacchi

½ bicchiere di marsala

polvere di tartufo

noce moscata

1 mazzetto di odori

sale – pepe

VINI CONSIGLIATI

SANGIOVESE DI ROMAGNA (Romagna)

MATINO (Puglia)

CHIANTI DEI COLLI ARETINI (Toscana)

SANGIOVESE DI ROMAGNA (Romagna)

È tra i vini più noti (prodotto nelle provincie di Forlì, Ravenna e Bologna) di questa Regione. Colore: rosso rubino tendente al granato, profumo vinoso con sentore di viola, sapore asciutto con fondo leggermente amarognolo, gradi 11,5/13. Servire a 18° con PASTE ASCIUTTE, POLLAME, ARROSTI DI CARNI BIANCHE, ECC.

MATINO (Puglia)

Viene prodotto nella provincia di Lecce in due qualità: rosato o rosso. Il tipo rosato: colorazione rosa intenso, profumo leggermente vinoso, sapore secco, caratteristico (gradi 11,5); adatto (a 14/15° di temperatura di servizio) CON SALUMI CRUDI, VERDURE LAVORATE, CARNI BIANCHE, ALLA GRIGLIA. il tipo rosso: rubino e tendente all’aranciato se ben invecchiato, profumo vinoso, sapore asciutto (gradi 11,5/12).

CHIANTI DEI COLLI ARETINI (Toscana)

Viene prodotto in tre distinte zone dei colli aretini (Arezzo e dintorni), consigliato come vino fine DA PASTO CON ANTIPASTI DI SALUMI, ARROSTI DI CARNI BIANCHE E ROSSE, FINO AI FORMAGGI ANCHE PICCANTI (servire a 18/20°). Ed ecco le caratteristiche: colore rosso rubino assai vivo; profumo lievemente aromatico; sapore asciutto, ampio e vinoso; gradazione alcolica 12,5/13.