Ricetta insalata di mare

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

2 ORE

PER PORZIONE:

CALORIE 105

PREPARAZIONE

Lavate molto accuratamente tutti i pesci e tagliateli a listarelle.

Mettete le cozze e le vongole a scaldare e quando i gusci saranno tutti aperti estraete i molluschi.

Fate bollire intanto un litro d’acqua, l’aceto, il sale, il vino bianco e tutti gli aromi, poi unite i pesci e i molluschi e continuate la cottura per dieci minuti.

Spegnete ed estraete i pesci con una paletta forata, fateli raffreddare e disponeteli nei vasi.

Filtrate il brodo di cottura e versateli nei vasetti. Ricoprite con un filo d’olio e chiudete ermeticamente i vasi.

Fate sterilizzare per un’ora e ripetete l’operazione dopo 24 ore. Riponete in luogo fresco e buio.

Questa insalata può essere usata come antipasto accompagnandola con patate lesse, ma è anche ottima per veloci spaghettate in allegria con amici giunti all’improvviso.

Ottima anche per realizzare risotti particolari.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

2 kg. fra totani, seppie, calamari e polpi

1 kg. di vongole e cozze

2 bicchieri di vino bianco secco

1 bicchiere di aceto – 1 scorza di limone

1 foglia d’alloro – 1 rametto di timo

1 gambo di sedano – 1 ciuffetto di prezzemolo

1 carota – 2 chiodi di garofano

4 grani di pepe – sale – pepe – olio d’oliva

VINI CONSIGLIATI

ALBANA DI ROMAGNA (Romagna)

CASTEL TAGLIOLO (Piemonte)

ETNA BIANCO SUPERIORE

ALBANA DI ROMAGNA (Romagna)

Vino caratteristico con una gradazione che si aggira attorno ai 12°. Colore giallo con riflessi verdognoli; profumo delicato, sapore morbido, gradevolissimo, generalmente abboccato. Si serve ad una temperatura di circa 10° con antipasti a base di pesce, minestre, piatti a base di uova. un consiglio particolare: provatelo con la frittata di cipolle novelle.

CASTEL TAGLIOLO (Piemonte)

Vino tipico ottenuto con uve ”Cortese” e, in minima parte, con altre uve. Si presenta con un colore giallo paglierino e ha un profumo delicato e caratteristico; il sapore è asciutto e fresco; la gradazione alcolica si aggira intorno agli 11° circa. Servitelo come vino da TUTTO PASTO e in particolare con antipasti magri, pesci in bianco, lumache e anguille. Temperatura di servizio 10-12° circa.

ETNA BIANCO SUPERIORE

Aree di produzione: Sicilia provincia CAPRI BIANCO (Campania). Vino assai famoso prodotto nell’omonima isola e assai apprezzato da Hemingway (ne parla diffusamente nel suo “Addio alle armi”). Si ottiene con uve Greco, Falanghina e Biancolella. Il colore è paglierino chiaro; profumo gradevole, tenue e poco persistente; sapore asciutto e fresco. La gradazione alcolica è di 11° e lo si consiglia con frutti di mare, ostriche, frittata alla marinara, e piatti a base di pesce; Servire fresco (6/8°).