Ricetta krapfen (Austria)

TEMPO DI PREPARAZIONE E COTTURA CIRCA 3 ORE

PREPARAZIONE

Sciogliete il lievito in 7 dl. di latte tiepido, unite 100 g di farina e impastate. Mettete il panetto che avete ottenuto in una ciotola, ricoprite con acqua tiepida e lasciate riposare per 20 minuti circa, finché la pasta sarà venuta a galla.

Sulla spianatoia fate una fontana con la rimanente farina setacciata e al centro mettete il panetto lievitato, le uova, il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti, il sale, 30 g. di zucchero e mezzo bicchiere di latte.

Lavorate energicamente l’impasto, fino a farlo diventare molto molle, ma non colloso.

Mettete la pasta in una casseruola alta e stretta rivestita con un telo infarinato, copritela con un altro telo e lasciate lievitare in un posto tiepido per circa un’ora e mezza, finché non avrà raddoppiato il suo volume. Stendete la pasta con il mattarello ottenendo uno spessore di 2 centimetri e ritagliatela con uno stampino rotondo del diametro di 2 centimetri.

Coprite con un telo leggero e lasciatela riposare ancora un’ora.

Cuocete i krapfen pochi alla volta in abbondante olio bollente, finché saranno dorati da entrambe le parti.

Fateli sgocciolare su una carta assorbente da cucina per fare perdere l’olio di frittura.

Ora praticate un taglio laterale di 2 centimetri e farcite l’interno con marmellata o crema pasticciera.

Spolverizzate con il restante zucchero e servite.

CREMA PASTICCERA: sbattete le uova e lo zucchero con una frusta. Aggiungete la farina, poca alla volta, passandola da un setaccio. Versateci il latte bollente a filo e cuocete a fuoco molto dolce, sempre sbattendo con la frusta. Portate ad ebollizione e levate subito dal fuoco.

INGREDIENTI PER I KRAPFEN

25 g. di lievito di birra – 8 dl. circa di latte

500 g. di farina bianca – 2 uova

125 g. di burro – sale

100 g. di zucchero semolato olio di semi per friggere

200 g. di marmellata o di crema pasticcera

INGREDIENTI PER LA CREMA

4 tuorli d’uovo – 100 g. di zucchero semolato

30 g. di farina bianca – ½ l. di latte

VINI CONSIGLIATI

MOSCATO DI SARDEGNA SPUMANTE

ALEATICO DI GRADOLI

MOSCATO DI TRANI DOLCE

MOSCATO DI SARDEGNA SPUMANTE

Aree di produzione: Sardegna provincia CA/OR/NU/SS – affinamento: fino a 2-3 anni – caratteristiche: spumante – abbinamento consigliato: DESSERT – colore: giallo paglierino brillante – odore: delicato aromatico tipico – vitigni: moscato bianco (100%) – sapore: delicato fruttato tipico dolce – gradazione alcolica minima 11,5°.

ALEATICO DI GRADOLI

Aree di produzione: Lazio provincia VT – affinamento: fino a 4 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: DESSERT – colore: rosso granato con tonalità violacee – odore: finemente aromatico tipico – vitigni: aleatico (100%) – sapore: fresco morbido vellutato dolce – gradazione alcolica minima 9,5+2,5°.

MOSCATO DI TRANI DOLCE

Aree di produzione: Puglia provincia BA/FG – affinamento: 4 mesi obbligatori quindi fino a 3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: FINE PASTO, DESSERT – colore: giallo dorato odore: intenso tipico – vitigni: moscato bianco (85-100%) altre (0-15%) – sapore: vellutato dolce gradazione alcolica minima 12,5+2°.