Ricetta kugelhupf

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

2 ORE

PREPARAZIONE

Cominciate con un’operazione assai importante: fate fermentare il lievito di birra con tre cucchiai di farina e un po’ di latte tiepido.

Lavorate intanto il burro e, quando è morbido, unitevi le uova, lo zucchero e la scorza grattugiata di un limone.

Quando il lievito è aumentato di volume, unitelo al burro lavorato con le uova, aggiungete la farina, le uvette, ammorbidite con il solito sistema dell’acqua calda, e la panna.

Lavorate il composto finché si stacca naturalmente dalla spatola.

La pasta del kugelhupf deve essere molto morbida e molto elastica; per questo è assolutamente necessario che essa sia energicamente lavorata. Se nella lavorazione la pasta riesce troppo soda vi consigliamo un semplicissimo accorgimento: aggiungete un po’ di latte tiepido.

Versate la pasta in uno stampo alto e cilindrico, imburrato e spolverizzato di farina, riempendolo fino a metà.

Lasciate lievitare la pasta fino a che sarà montata due dita dall’orlo.

Cuocete in forno caldo per un’ora e un quarto.

Sformate e lasciate riposare.

Questo è un dolce che va servito freddo, spolverizzato di zucchero al velo.

DOSI PER 6 PERSONE

INGREDIENTI

300 g. di farina

30 g. di lievito di birra

1 bicchiere di latte

80 g. di burro

4 uova

4 cucchiai di zucchero

scorza di un limone

100 g. di uvetta di Malaga

½ bicchiere di panna

VINI CONSIGLIATI

BIANCO DELLA VALDINIEVOLE VIN SANTO

VIN SANTO DELL’EMPOLESE

POMINO ROSSO VIN SANTO

BIANCO DELLA VALDINIEVOLE VIN SANTO

(asciutto/dolce/amabile)

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 3 anni obbligatori quindi fino a 5 ed oltre – caratteristiche: frizzante – abbinamento consigliato: FUORI PASTO E MEDITAZIONE – colore: dal paglierino all’ambrato più o meno fulvo – odore: etereo intenso tipico – vitigni: trebbiano toscano (70%-100%) malvasia del chianti e/o canaiolo bianco e/o vermentino (0%-25%) altre (0-5%) – sapore: armonico morbido con retrogusto amarognolo tipico asciutto/dolce/amabile – gradazione alcolica minima 12+5° (dolce) 13+4° (semiasciutto) 14+3° (asciutto).

VIN SANTO DELL’EMPOLESE

(amabile/asciutto)

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 3 anni obbligatori quindi fino a 5 anni ed oltre – caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: DESSERT E FUORI PASTO – colore: dal dorato all’ambrato – odore: etereo intenso tipico – vitigni: trebbiano toscano (80%-100%) altre (0-20% con max 8% malvasia) – sapore: armonico morbido con tipico retrogusto amabile/asciutto – gradazione alcolica minima 15° (amabile) 16° (asciutto).

POMINO ROSSO VIN SANTO

(asciutto/amabile/dolce)

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 3 anni obbligatori quindi fino a 10 anni ed oltre – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: FINE PASTO – colore: granato più o meno intenso – odore: etereo intenso – vitigni: sangiovese (65%-70%) canaiolo e/o cabernet franc e/o cabernet sauvignon (15%-25%) merlot (10%-20%) altre (0-15%) – sapore: armonico vellutato con asciutto/amabile/dolce – gradazione alcolica minima 14+1,5°.