Ricetta lonza di maiale all’aglio

Pietanza di carne

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

UN’ORA E MEZZA CIRCA

PER PORZIONE:

APPORTO NUTRIZIONALE ALTO

PREPARAZIONE

Steccate e infilate nella carne due spicchi d’aglio sbucciato, a pezzetti. Sfregate la carne con il sale e il pepe mescolati e lasciatela riposare per un’ora.

Passatela poi al forno caldo in un tegame senza aggiunta, né di acqua, né grassi e fatela dorare da tutte le parti.

Quando l’arrosto è ben colorito e si è gonfiato, aggiungete e distribuite gli altri spicchi d’aglio senza sbucciarli, le cipolle tagliate a quarti, un rametto di timo, una foglia di lauro.

Adesso bagnate la carne con un bicchiere di vino bianco e mezzo bicchiere d’acqua.

Abbassate il fuoco, continuate la cottura per circa un’ora bagnando la carne di tanto in tanto e rigirandola.

Quando l’arrosto è cotto, spegnete il fuoco e lasciate ancora nel forno con lo sportello aperto per una decina di minuti.

Togliete la carne, diluite il sugo versando una cucchiaiata d’acqua calda, mescolate staccando delicatamente il fondo di cottura.

Servite la salsa a parte.

Questa preparazione si accompagna bene con i cavolini di Bruxelles.

DOSI PER 6 PERSONE

INGREDIENTI

1 kg. di lonza di maiale

7 spicchi d’aglio

1 bicchiere di vino bianco

sale – pepe

2 cipolle – timo lauro

VINI CONSIGLIATI

AMARONE DELLA VALPOLICELLA

BAGNOLI CABERNET

BARDOLINO SUPERIORE

AMARONE DELLA VALPOLICELLA

Aree di produzione: Veneto diversi comuni provincia VR – affinamento: periodo minimo di invecchiamento di 2 anni a partire dal 1° gennaio dopo la vendemmia – caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: CARNI, SELVAGGINA – colore: rosso granato piuttosto carico – odore: frutta matura, confettura di amarena e di lamponi. In quelli più affinati si possono percepire anche sentori speziati e goudron vitigni: Corvina Veronese 45%-95%, ammesso Corvinone max 50% in sostituzione della Corvina; Rondinella 5%-30%, ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici provincia di Verona max 15%, altri vitigni autoctoni a bacca rossa max 10% – sapore: pieno vellutato caldo asciutto – gradazione alcolica minima 14°.

BAGNOLI CABERNET

Aree di produzione: Veneto provincia PD – affinamento: fino a 2 anni – caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rubino intenso al granato o al mattone con l’invecchiamento – odore: vinoso tipico intenso se invecchiato – vitigni: cabernet franc e/o sauvignon e/o carmenere (85%-100%) – sapore: pieno erbaceo equilibrato tannico di corpo austero vellutato se invecchiato asciutto – gradazione alcolica minima 11°.

BARDOLINO SUPERIORE

Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 3 anni – caratteristiche: fermo o leggermente frizzante – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: rubino chiaro al cerasuolo e al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso con leggero profumo delicato – vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) – sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile – gradazione alcolica minima 11,5°.