Paella di Valencia, ricetta con carne e pesce insieme

Anna Carbone 23 novembre 2012
Tempo totale:
2 ore
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 1 pollo piccolo
  • 200 g. di calamari
  • 200 g. di filetto di maiale
  • 1 scatola di piselli
  • 50 g. di salame napoletano
  • 4-5 carciofini sott'olio
  • 1 dado
  • 20 cozze
  • 2-3 peperoni
  • 150 g. di gamberetti
  • pomodori – olio – sale
  • pepe – aglio - paprika
  • 1 bustina di zafferano
  • 200 g. di riso

Valencia è la città che, per tradizione, ha dato i natali a uno dei piatti più conosciuti della cucina spagnola. La paella è un piatto decisamente completo, un vero e proprio mix di sapori di terra e di mare che la rende davvero irresistibile. Ricetta popolare, creata mettendo insieme molto probabilmente gli scarti a disposizione, nel nostro caso si arricchisce di ingredienti nostrani. La paella è un piatto che ben si adatta alle riunioni conviviali: non richiede molto tempo ai fornelli e dà tutto il tempo per godersi il piacere dello stare insieme.

Preparazione:

Pulite il pollo, fiammeggiatelo e tagliatelo in pezzi abbastanza piccoli, tagliate a dadini la carne di maiale, lavate e tagliate a rotelline i calamari. Preparate una larga teglia con olio e uno spicchio di aglio, fate soffriggere lentamente e cuocete un ingrediente per volta: prima il pollo, poi il maiale e infine i calamari tondi. Tenete i singoli ingredienti al caldo.

Quando avrete terminato la cottura della carne e del pesce, in una teglia da forno fate rosolare dell'olio e uno spicchio d'aglio, unite il riso e aggiungete le carni cotte, i calamari, i piselli, il salame a fette, i carciofini, lo zafferano, un pizzico di paprika, mezzo litro di acqua e un dado.

Portate a bollore, coprite e mettete in forno caldo. Dopo dieci minuti controllate l'umidità del riso e se fosse troppo asciutto aggiungete acqua bollente, mescolando questo particolare “risotto”; rimettete la teglia in forno e continuate la cottura per altri 5 o 6 minuti. Decorate ora la superficie della paella con cozze sbollentate precedentemente, i gamberetti cotti a parte, i filetti di pomodoro e i peperoni arrostiti sul fuoco, spellati e tagliati a striscioline. Servite direttamente in teglia.

Note:

VINI CONSIGLIATI:
PIAVE CABERNET 

Aree di produzione: Veneto provincia TV – affinamento: fino a 3 anni – caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rubino quasi granato se invecchiato - odore: vinoso intenso tipico gradevole - vitigni: cabernet sauvignon e/o cabernet franc (85%-100%) - sapore: asciutto sapido di corpo lievemente erbaceo giustamente tannico armonico tipico asciutto - gradazione alcolica minima 11°.

PIAVE VERDUZZO
Aree di produzione: Veneto provincia TV - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: PESCE colore: giallo dorato o paglierino al verdognolo - odore: vinoso delicato gradevole tipico - vitigni: verduzzo trevigiano o friulano (95%-100%) - sapore: asciutto sapido armonico gradevole asciutto - gradazione alcolica minima 11°.

BARDOLINO CHIARETTO
Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) - affinamento: fino a 2 anni caratteristiche: fermo o leggermente frizzante - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rosa al granato con l'invecchiamento - odore: vinoso con leggero profumo delicato - vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) - sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile - gradazione alcolica minima 10,5°.

657 CALORIE PER PORZIONE.

Informazioni utili