Ricetta pancetta di vitello ripiena

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

2 ORE E MEZZA CIRCA

PER PORZIONE:

CALORIE 485

PREPARAZIONE

Tritate finemente il prosciutto, la mortadella, unite la carne trita, le uova, il parmigiano grattugiato, sale e pepe.

Con questo composto riempite la pancetta di vitello e cucite bene l’apertura con grosso filo incolore.

Fate bollire acqua abbondante, nella quale avrete messo anche delle verdure per minestra; quando bolle immergetevi la pancetta ben racchiusa in un telo bianco.

Fate bollire per circa due ore poi togliete dal fuoco: aspettate che la pancetta sia fredda prima di svolgerla e affettarla.

Ottimo abbinamento a questo piatto è un puré di patate o delle semplici patate al forno.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

1 kg. di pancetta di vitello (parte del petto)

300 g. di carne trita

50 grammi di prosciutto cotto

50 g. di mortadella

3 uova

parmigiano grattugiato

verdure per minestra

sale – pepe

VINI CONSIGLIATI

CHIANTI CLASSICO COLLI FIORENTINI

CARMIGNANO RISERVA

BRUNELLO DI MONTALCINO

CHIANTI CLASSICO COLLI FIORENTINI

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 4 anni obbligatori di cui 3 in botti di rovere quindi fino a 10 anni ed oltre – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: ARROSTI, SELVAGGINA, FORMAGGI STAGIONATI – colore: rubino intenso al granato – odore: intenso tipico vitigni: sangiovese (brunello) (100%) – sapore: asciutto caldo un po’ tannico robusto armonico persistente asciutto – gradazione alcolica minima 12,5°.

CARMIGNANO RISERVA

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 3 anni obbligatori quindi fino a 6 anni ed oltre caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: ARROSTI, CARNI ROSSE, SELVAGGINA, FORMAGGI STAGIONATI – colore: rosso vivace intenso al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso intenso anche di mammola fine con l’invecchiamento – vitigni: sangiovese (45%-70%) canaiolo nero (10%-20%) cabernet franc e/o cabernet sauvignon (6%-15%) trebbiano toscano e/o canaiolo bianco e/o malvasia del chianti (max 10%) altre (0-5%) – sapore: asciutto sapido pieno morbido vellutato armonico asciutto – gradazione alcolica minima 12,5°.

BRUNELLO DI MONTALCINO

Aree di produzione: Toscana – affinamento: obbligatorio fino al 1 giugno dopo la vendemmia quindi fino a 5 anni ed oltre – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: ARROSTI, CARNI ROSSE, SELVAGGINA, FORMAGGI STAGIONATI – colore: rubino vivace al granato con l’invecchiamento – odore: intensamente vinoso intenso anche di mammola fine con l’invecchiamento – vitigni: sangiovese (75%-100%) canaiolo nero (0%-10%) trebbiano toscano e/o malvasia del chianti (0-10%) altre (0-10%) – sapore: asciutto, sapido, armonico, leggermente tannico, morbido, vellutato con l’invecchiamento asciutto – gradazione alcolica minima 12°.