Ricetta pasta e fagioli

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

2 ORE

PER PORZIONE:

CALORIE 450

PREPARAZIONE

Tritate finemente la cipolla, il sedano e la carota e fateli soffriggere con olio e burro e uno spicchio d’aglio che poi eliminerete.

Profumate il soffritto anche con qualche fogliolina di rosmarino tritata. Quando il soffritto sarà ben colorito aggiungete acqua calda, un dado e i fagioli.

Fate riprendere il bollore e aggiungete i pomodori pelati e schiacciati con la forchetta, sale, pepe e un rametto di rosmarino legato con uno spaghino bianco perché non si disfi nel brodo.

Lasciate cuocere a lungo i fagioli finché non saranno tenerissimi. Aggiungete la pasta all’uovo tagliata a tocchetti e fate cuocere qualche minuto.

Servite con l’olio d’oliva e una macinata di pepe.

NOTA

Questa preparazione è adatta anche per la conservazione in freezer (durata 6 mesi). Quando i fagioli saranno cotti a puntino (naturalmente prima dell’aggiunta della pasta) fateli raffreddare e divideteli in contenitori adatti al freezer. Sigillate e mettete i contenitori nel congelatore. Al momento in cui vorrete utilizzare i fagioli: prendete il contenitore dal congelatore, levate il sigillo, versate il contenuto (secondo le vostre necessità) nella pentola e fate scaldare molto dolcemente (evitate di fare scongelare il prodotto a temperatura ambiente). Quando avrà raggiunto il bollore, aggiungete la pasta e proseguite la cottura normale.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

½ kg. di fagioli freschi

1 carota

1 gambo di sedano

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

olio, burro, sale, pepe, rosmarino

1 dado

3 pomodori

pasta all’uovo fresca

VINI CONSIGLIATI

CHIANTI (montespertoli/rufina)

COLLI DELL’ETRURIA CENTRALE BIANCO

LEVERANO ROSATO

CHIANTI (montespertoli/rufina)

Aree di produzione: Toscana zona del Chianti – obbligatorio fino al 1° giugno dopo la vendemmia quindi fino a 5 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: rubino vivace al granato con l’invecchiamento – odore: intensamente vinoso con profumo di mammola fine con l’invecchiamento – vitigni: sangiovese (75%-100%) canaiolo ( 0-10%) trebbiano toscano e/o malvasia del chianti (0-10%) altre (0-10%) – sapore: asciutto armonico sapido leggermente tannico asciutto – gradazione alcolica minima 12°.

COLLI DELL’ETRURIA CENTRALE BIANCO

Aree di produzione: Toscana – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: paglierino con riflessi verdognoli – odore: delicato fruttato – vitigni: trebbiano toscano (min 50%) malvasia del chianti e/o pinot bianco e/o pinot grigio e/o chardonnay e/o vernaccia san gimignano e/o sauvignon (max 50%) altre (0-25%) – sapore: sapido, fresco, armonico, asciutto – gradazione alcolica minima 10°.

LEVERANO ROSATO

Aree di produzione: Puglia provincia LE – affinamento: fino a 2 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rosato al cerasuolo tenue con lievi riflessi arancioni – odore: leggermente vinoso fruttato se giovane – vitigni: negro amaro (min 50%) malvasia nera di lecce e/o montepulciano e/o sangiovese (max 40%) altre (max 30%) – sapore: fresco armonico gradevole asciutto – gradazione alcolica minima 11°.