Ricetta petti di pollo in carpione

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

1 ORA CIRCA

PER PORZIONE:

CALORIE 334

PREPARAZIONE

Prima parte

Tagliate molto sottilmente la polpa dei petti di pollo, passateli velocemente nella farina bianca, poi nell’uovo, poi nel pane grattugiato. Scaldate in una larga padella olio, burro e margarina e friggete le fettine di pollo.

Sgocciolate su un largo piatto ricoperto di carta assorbente e quindi raccogliete in una pirofila o in piatto di portata un po’ di fondo, salate e pepate.

Tagliate a fette molto sottili la cipolla (sarebbe ideale formare degli anelli), e fatela soffriggere dolcemente con un po’ di burro fino ad ammorbidirla. Alzate la fiamma, fate colorire un po’, poi disponete la cipolla sulla carne. In un tegame fate scaldare l’aceto aromatizzato con alloro e rosmarino e quando giunge a bollore versatelo sopra la carne.

Lasciate riposare al fresco (non in frigorifero) e coperto.

Seconda parte

Controllate che la carne abbia assorbito buona parte dell’aceto e, se non ce ne fosse più, scaldatene qualche cucchiaiata e aggiungetela alla carne. Decorate il bordo del piatto con fiorellini di ravanelli e carote e servite.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

700 g. di fesa di pollo tagliata molto sottile

1 uovo

pane grattugiato, farina bianca

margarina, burro, olio, alloro, rosmarino

2 cipolle

2 bicchieri di aceto

sale – pepe

VINI CONSIGLIATI

VALPOLICELLA SUPERIORE (anche CLASSICO)

CHIANTI (montespertoli/rufina)

COLLI DELL’ETRURIA CENTRALE BIANCO

VALPOLICELLA SUPERIORE (anche CLASSICO)

Aree di produzione: Veneto provincia VR – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 2-3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI OVINE E SUINE E CARNI BIANCHE – colore: rubino di media intensità al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso gradevole delicato tipico che ricorda le mandorle amare – vitigni: corvina veronese (40%-70%) rondinella (20%-40%) molinara (5%-25%) negrara e/o rossignola e/o sangiovese e/o barbera (0-15%) – sapore: asciutto vellutato di corpo amarognolo sapido armonico asciutto – gradazione alcolica minima 12°.

CHIANTI (montespertoli/rufina)

Aree di produzione: Toscana zona del Chianti – obbligatorio fino al 1 giugno dopo la vendemmia quindi fino a 5 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: rubino vivace al granato con l’invecchiamento – odore: intensamente vinoso con profumo di mammola fine con l’invecchiamento – vitigni: sangiovese (75%-100%) canaiolo ( 0-10%) trebbiano toscano e/o malvasia del chianti (0-10%) altre (0-10%) – sapore: asciutto armonio sapido leggermente tannico asciutto – gradazione alcolica minima 12°.

COLLI DELL’ETRURIA CENTRALE BIANCO

Aree di produzione: Toscana – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: paglierino con riflessi verdognoli – odore: delicato fruttato – vitigni: trebbiano toscano (min 50%) malvasia del chianti e/o pinot bianco e/o pinot grigio e/o chardonnay e/o vernaccia san gimignano e/o sauvignon (max 50%) altre (0-25%) – sapore: sapido, fresco, armonico, asciutto – gradazione alcolica minima 10°.