Ricetta piatto unico alla cinese

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA 1 ORA

PER PORZIONE

CALORIE: 350

PREPARAZIONE

Fate a pezzi il pollo e il maiale, poi infarinate tutti i pezzi con cura e scuoteteli per togliere la farina eccedente.

Mettete in una pentola larga e alta dell’olio, fate soffriggere un po’ di cipolla senza che prenda colore, poi fate rosolare in questo soffritto i pezzi di carne muovendoli spesso.

Bagnate con il vino bianco, fate asciugare il vino e unite i pistacchi, proseguendo la cottura e allungando poco alla volta con brodo di pollo o di dado.

Quando la carne è quasi cotta, aggiungete tre tazze di brodo caldo, poi mettete nel recipiente il riso, mescolando delicatamente e spesso in modo che non si attacchi.

Solo se occorre unite ancora un po’ di brodo, poco alla volta e sempre ben caldo per evitare di bloccare la cottura.

Tirate a cottura al dente il riso, avendo cura di controllare che vi sia un po’ di sugo, come per un normale umido: se il sugo fosse troppo poco unite un bicchiere di vino bianco; regolate in ultimo di sale e unite un pizzico di curry.

Servite questo raffinatissimo piatto ben caldo: volendo decorate con qualche gamberetto o scampo lessato (anche surgelato e lessato va benissimo).

Il piatto è molto buono e l’abbinamento pollo-maiale particolarmente gustoso. Se non amate il curry, sostituitelo con una spolveratina di pepe fresco macinato.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

400 g. di pollo (potete usare zampe e collo per fare il brodo)

300 g. di carne di maiale

farina – olio

1 cipollina

4 bicchieri di vino bianco secco

250 g. di pistacchi al naturale

300 g. di riso parboiled

sale – curry o pepe – brodo

VINI CONSIGLIATI

BARDOLINO SUPERIORE

VALPOLICELLA SUPERIORE

BARDOLINO SUPERIORE

Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 3 anni – caratteristiche: fermo o leggermente frizzante – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: rubino chiaro al cerasuolo e al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso con leggero profumo delicato – vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) – sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile – gradazione alcolica minima 11,5°.

VALPOLICELLA SUPERIORE (anche CLASSICO)

Aree di produzione: Veneto provincia VR – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 2-3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI OVINE E SUINE – colore: rubino di media intensità al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso gradevole delicato tipico che ricorda le mandorle amare – vitigni: corvina veronese (40%-70%) rondinella (20%-40%) molinara (5%-25%) negrara e/o rossignola e/o sangiovese e/o barbera (0-15%) – sapore: asciutto vellutato di corpo amarognolo sapido armonico asciutto – gradazione alcolica minima 12°.