Ricetta portafoglio in salsa tartara

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA ¾ D’ORA

PER PORZIONE:

CALORIE 696

PREPARAZIONE

Battete bene le fettine di carne, coprite ognuna con una fetta di prosciutto e con mezza frittatina, poi piegate a metà e se necessario fissatele con uno stuzzicadenti di legno.

Nello scodello fate sciogliere il burro, sistematevi i portafogli rigirandoli affinché sia uniti dalle due parti, salateli e mettete il coperchio.

Versate ¼ di litro di acqua fredda nella pentola a pressione e ponetela sul fornello a fuoco vivo; calcolate circa 15 minuti dal fischio.

Preparate ora la salsa: schiacciate i rossi d’uovo sodo, tritate il prezzemolo e mezza cipolla, mettete tutto nel frullatore come per fare una maionese, aggiungete la senape, l’olio, l’aceto, la scorza di limone tritata, date una prima frullata.

Scaricate ora la pressione, aprite la pentola, levate lo scodello e togliete i portafogli.

Raccogliete il sugo di cottura e unitelo agli altri ingredienti nel frullatore, azionate quest’ultimo fino ad avere un composto liscio e omogeneo (potrete caricare ancora un po’ di senape a seconda dei gusti).

Adagiate i portafogli su un di un piatto di portata, coprite con la salsa e mettete al fresco per circa 1 ora.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

800 g. di fesa tagliata a fettine regolari

150 g. di prosciutto cotto

6 uova

burro, sale

PER LA SALSA

3 rossi d’uovo sodo – ½ cipolla

prezzemolo – scorza di limone

1 cucchiaio di senape inglese – 4 cucchiai d’olio

2 cucchiai d’aceto – sugo di cottura della carne

VINI CONSIGLIATI

CHIANTI

COLLINE LUCCHESI MERLOT

COLLINE LUCCHESI ROSSO RISERVA

CHIANTI (montespertoli/rufina)

Aree di produzione: Toscana zona del Chianti – obbligatorio fino al 1° giugno dopo la vendemmia quindi fino a 5 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: rubino vivace al granato con l’invecchiamento – odore: intensamente vinoso con profumo di mammola fine con l’invecchiamento – vitigni: sangiovese (75%-100%) canaiolo ( 0-10%) trebbiano toscano e/o malvasia del chianti (0-10%) altre (0-10%) – sapore: asciutto armonio sapido leggermente tannico asciutto – gradazione alcolica minima 12°.

COLLINE LUCCHESI MERLOT

Aree di produzione: Toscana – affinamento: fino a 3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rosso rubino al granato se invecchiato – odore: gradevole tipico – vitigni: merlot (85%-100%) – sapore: pieno asciutto asciutto – gradazione alcolica minima 11,5°.

COLLINE LUCCHESI ROSSO RISERVA

Aree di produzione: Toscana – affinamento: 2 anni obbligatori quindi fino a 4-5 anni caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: CARNI ROSSE – colore: rubino brillante al granato se invecchiato – odore: gradevole tipico – vitigni: sangiovese (45%-70%) canaiolo nero e/o ciliegiolo (max 30%) merlot (max 15%) altre (0-15% con max 5% aleatico e moscato) – sapore: asciutto armonico morbido vivace se d’annata asciutto – gradazione alcolica minima 11,5°.