Ricetta riso e pollo alla norma

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

1 ORA

PER PORZIONE:

CALORIE 600

PREPARAZIONE

Lessate al dente il riso di qualità parboiled e poi scolatelo, lasciatelo raffreddare.

Mettete a bagno l’aringa sfilettata con il latte, in modo che sia ben coperta; poi, quando il latte si è scurito, togliete dal latte l’aringa e tritatela finemente. Unitela al riso.

Tagliate a pezzetti molto piccoli gli avanzi di polpa di pollo lessato e mescolate anche questi al resto.

Affettate due cetrioli di tipo dolce, sottaceto (sono quelli in vendita anche come specialità della cucina tedesca), e uniteli.

Mettete ora al fuoco il latte in cui l’aringa e stata a bagno, unitevi un cucchiaio di burro e incorporatevi piano due rossi d’uovo, mescolando senza far impazzire, fino ad avere una crema molto liquida.

Versate la crema sul riso: in ultimo, regolate di sale dopo aver ben mescolato e servite.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

350 g. di riso parboiled

1 aringa

½ litro di latte

300 g. di pollo lesso avanzato

2 cetrioli

1 cucchiaio di burro

2 rossi d’uovo

sale

VINI CONSIGLIATI

PIAVE CABERNET

BARDOLINO CHIARETTO

AGLIANICO DEL VULTURE SUPERIORE/SUP. RISERVA

PIAVE CABERNET

Aree di produzione: Veneto provincia TV – affinamento: fino a 3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rubino quasi granato se invecchiato – odore: vinoso intenso tipico gradevole – vitigni: cabernet sauvignon e/o cabernet franc (85%-100%) – sapore: asciutto sapido di corpo lievemente erbaceo giustamente tannico armonico tipico asciutto – gradazione alcolica minima 11°.

BARDOLINO CHIARETTO

Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) – affinamento: fino a 2 anni – caratteristiche: fermo o leggermente frizzante – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rosa al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso con leggero profumo delicato – vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) – sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile – gradazione alcolica minima 10,5°.

AGLIANICO DEL VULTURE SUPERIORE/SUP. RISERVA

Aree di produzione: Basilicata Intero territorio dei comuni di Rionero in Vulture, Barile, Rapolla, Ripacandida, Ginestra, Maschito, Forenza, Acerenza, Melfi, Atella, Venosa, Lavello, Palazzo San Gervasio, Banzi, Genzano di Lucania, escluse le tre isole amministrative di Sant’Ilario, Riparossa e Macchia del comune di Atella – affinamento: fino 1 anno, 2 anni per il sup. riserva – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: SELVAGGINA, ARROSTI, FORMAGGI DURI – colore: rosso rubino tendente al granato – odore: vinoso, tipico, marmellata frutto scuro, viola – vitigni: aglianico (100%) – sapore: asciutto, sapido, giustamente tannico – gradazione alcolica minima 12,5°.