Ricetta stoccafisso stufato

Pietanza di pesce

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

DUE ORE E MEZZA CIRCA

PER PORZIONE:

APPORTO NUTRIZIONALE ALTO

PREPARAZIONE

Lo stoccafisso va tenuto a bagno a lungo, ma si trova anche già bagnato ed è sicuramente più comodo. Tagliate lo stoccafisso a pezzi, pulitelo.

In un tegame abbastanza grande fate soffriggere in abbondante olio un misto composto da una cipolla, un paio di spicchi d’aglio, un ciuffo di prezzemolo; quando è leggermente rosolato aggiungete la polpa dei pomodori o una scatola di pelati passati, salate poco, fate cuocere la salsa per una decina di minuti.

Aggiungete lo stoccafisso, i funghi secchi grossolanamente tritati, prima tenuti a bagno e ammorbiditi in acqua tiepida. Fate cuocere a fuoco molto basso per una trentina di minuti.

Passato questo tempo unite le patate tagliate a pezzi piuttosto grossi, le olive snocciolate, i pinoli (meglio se leggermente tostati).

Continuate la cottura a fuoco molto basso per un’ora e mezza o due: durante la cottura, se necessario, fate delle aggiunte di acqua calda.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

800 g. di stoccafisso

5 cucchiai d’olio

cipolla – aglio – prezzemolo

500 g. di pomodori maturi

20 g. di funghi secchi

300 g. di patate

sale

150 g. di olive nere

un cucchiaio di pinoli

VINI CONSIGLIATI

ALTO ADIGE VALLE ISARCO TRAMINER AROMATICO

GOLFO DEL TIGULLIO BIANCO FERMO/FRIZZANTE

CASTEL TAGLIOLO (Piemonte)

ALTO ADIGE VALLE ISARCO TRAMINER AROMATICO

Aree di produzione: Trentino provincia BZ – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: PESCE – colore: giallo molto chiaro con riflessi verdognoli – odore: leggermente aromatico da fino ad intenso – vitigni: traminer aromatico (100%) – sapore: asciutto fresco vellutato aromatico tipico asciutto – gradazione alcolica minima 11°.

GOLFO DEL TIGULLIO BIANCO FERMO/FRIZZANTE

Aree di produzione: Liguria provincia GE – caratteristiche: fermo/frizzante abbinamento – consigliato: PESCE – colore: giallo paglierino più o meno carico – odore: fine, delicato, discretamente persistente – vitigni: bianchetta genovese (85%-100%) altri non aromatici (0-15%) sapore: sapido, pieno, tipico, asciutto – gradazione alcolica minima 10,5°.

CASTEL TAGLIOLO (Piemonte)

Vino tipico ottenuto con uve Cortese e, in minima parte, con altre uve. Si presenta con un colore giallo paglierino e ha un profumo delicato e caratteristico; il sapore è asciutto e fresco; la gradazione alcolica si aggira intorno agli 11° circa. Servitelo come vino da TUTTO PASTO e in particolare con ANTIPASTI MAGRI, PESCI IN BIANCO, PESCE CON SUGHI, LUMACHE E ANGUILLE. Temperatura di servizio 10-12° circa.