Ricetta trota al dragoncello: TEMPO DI PREPARAZIONE 20 MINUTI – TEMPO DI COTTURA 25 MINUTI

PER PORZIONE

CALORIE: 170

PROTEINE: 21 g.

GRASSI: 9 g.

CARBOIDRATI: 1 g.

PREPARAZIONE

Pulite la trota, eliminate le spine, le interiora, lavatela con delicatezza.

In una pesciera (pentola ovale dai bordi alti), portate a ebollizione l’acqua, aggiungetevi il succo di limone, il vino bianco, le cipolle spellate e tagliate in quattro parti, l’aceto e 15 g. di dragoncello (la metà).

Lasciate insaporire per 10 minuti, unite la trota, cuocete a fuoco basso facendo sobbollire per 10 o 12 minuti.

Togliete dalla pesciera 6 cucchiai di brodo, versateli in un pentolino, aggiungetevi il dragoncello rimasto, mettete il recipiente a bagnomaria, unite i tuorli d’uovo battuti con una forchetta, versateli lentamente, mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno fino a che la crema non si sarà addensata.

Ora togliete la crema dal bagnomaria, aggiungete la margarina, il peperoncino e regolate di sale.

Sgocciolate la trota dal brodo, disponetela in un piatto di portata, guarnitela con fettina di limone e foglioline di prezzemolo.

Portate in tavola, servite la salsa a parte.

PICCOLA NOTA: il dragoncello è un’erba dal sapore particolarmente delicato. Potete sostituirla con foglie di maggiorana per un sapore più deciso.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

1 trota salmonata da circa 1 kg.

300 g. di cipolline – 1 litro di acqua

½ litro di vino bianco secco – 30 g. di dragoncello

3 cucchiai di aceto al dragoncello – 15 g di margarina (3 cucchiaini)

2 tuorli d’uovo – 5 g. di peperoncino piccante in polvere (½ cucchiaino)

succo di un limone – sale

VINI CONSIGLIATI

DELIA NIVOLELLI GRECANICO – ERBALUCE DI CALUSCO – GAVI O CORTESE DI GAVI

DELIA NIVOLELLI GRECANICO

Aree di produzione: Sicilia provincia TP – affinamento: fino a 2 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: PESCE – colore: paglierino tenue con riflessi verdolini – odore: delicato fruttato tipico vitigni: grecanico (85%-100%) – sapore: asciutto armonico fresco – gradazione alcolica minima 11°.

ERBALUCE DI CALUSCO

Aree di produzione: Piemonte – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: può essere usato sia come aperitivo, sia durante il pasto, abbinandolo ad ANTIPASTI E PIATTI A BASE DI PESCE. – colore: giallo paglierino brillante – odore: vinoso fine tipico vitigni: erbaluce (100%) – sapore: fresco tipico asciutto – gradazione alcolica minima 11,5°.

GAVI O CORTESE DI GAVI FERMO/FRIZZANTE

Aree di produzione: Piemonte pr. AL – caratteristiche: fermo/frizzante – abbinamento consigliato: APERITIVO, PESCE, PASTO LEGGERO – colore: paglierino più o meno tenue – odore: tipico delicato – vitigni: cortese (100) – sapore: asciutto gradevole fresco armonico asciutto – gradazione alcolica minima 10,5°.