Ricette Natalizie: il panettone, da Anna il classico dolce nazional-milanese per il vostro Natale

Anna Carbone 15 dicembre 2013
Tempo di preparazione:
1 ore
Tempo di cottura:
1 ore
Tempo totale:
2 ore
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 10 persone:
  • 850 g di farina bianca
  • 100 g di lievito di birra
  • 6 uova intere
  • 180 g di burro
  • 180 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaio scarso di sale
  • 100 g di cedro candito
  • 100 g di uva passa
  • 1 scorza d'arancia grattugiata

Notoriamente meneghino questo classico dolce di Natale: il “panetun de Milan” è il simbolo indiscusso della pasticceria milanese nel mondo. Oggi si acquista già pronto in pasticceria o al supermercato, ma per chi ha la passione per il “fatto in casa” propongo oggi una ricetta abbastanza facile, lunga solo per il tempo di lievitazione. Quindi basta organizzarsi e regolare i propri tempi per mettere sotto l’albero un “panetun” con i fiocchi, che gustato con la Malvasia delle Lipari Doc rende più festosa l’atmosfera di festa: un gioco di parole ad evidenziare il perfetto connubio della migliore tradizione del Nord con il vino dei vulcani, un DiVino del Sud per festeggiare il giorno più atteso dell’anno.

Preparazione:

Fate rinvenire in acqua fredda l'uva passa e asciugatela bene. Tenetela da parte.
Impastate 100 grammi di farina con il lievito di birra sciolto in acqua tiepida. Formate un panetto e fatelo lievitare in luogo tiepido per 3 ore.
Impastate ancora con altri 100 grammi di farina e lasciate lievitare ancora per altre tre ore.
Impastate poi il resto della farina con le uova intere, il burro fuso, lo zucchero, il sale e il panetto fatto lievitare.
Lavorate a lungo per ottenere una pasta soda, unite poi il cedro candito a pezzetti, l'uva passa fatta rinvenire in acqua fredda, asciugata e infarinata e la scorza d'arancia. Lasciate lievitare ancora fino a quando la pasta avrà raddoppiato il suo volume e datele una forma a cupola alta.
Fate un taglio a croce in cima alla pasta e cuocete in forno preriscaldato a 180° per un'ora circa.
Consumate il panettone almeno 24 ore dopo cotto.

Note:

ATTENZIONE
Al termpo totale di preparazione e cottura vanno aggiunte le 6 ore di lievitazione: un tempo lungo, ma che premia il risultato

Vini abbinabili in alternativa

Moscato di Sardegna Spumante
Aree di produzione: Sardegna provincia CA/OR/NU/SS – affinamento: fino a 2-3 anni – caratteristiche: spumante – abbinamento consigliato: DESSERT – colore: giallo paglierino brillante – odore: delicato aromatico tipico – vitigni: moscato bianco (100%) – sapore: delicato fruttato tipico dolce – gradazione alcolica minima 11,5°.

Malvasia di Bosa Liquoroso (asciutto/dolce naturale)
Aree di produzione: Sardegna – affinamento: 2 anni obbligatori quindi fino a 10 anni – caratteristiche: fermo/frizzante – abbinamento consigliato: FINE PASTO E MEDITAZIONE – colore: dal giallo paglierino al dorato – odore: intenso delicatissimo – vitigni: malvasia di Sardegna (100%) – sapore: alcolico con retrogusto amarognolo – asciutto/dolce naturale – gradazione alcolica minima 15°+2,5 (16,5°+1 asciutto).

Cannonau di Sardegna Liquoroso (asciutto/dolce naturale)
Aree di produzione: Sardegna provincia CA/OR/NU/SS – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 10 anni ed oltre – caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: DESSERT, MEDITAZIONE – colore: rubino più o meno intenso all’aranciato con l’invecchiamento – odore: tipico gradevole – vitigni: cannonau (90%-100%) – sapore: sapido tipico asciutto/dolce naturale gradazione alcolica minima 18°+max 0,6 (asciutto) 18°+3 (dolce nat.).

Photo Credit: Nicola since 1972 via photopin cc

Informazioni utili