Semola alla sarda: ricetta con formaggio fresco e pane tostato

Anna Carbone 26 dicembre 2012
Tempo totale:
1 ore
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 200 g. di semola d'orzo
  • 100 g. di formaggio fresco
  • alcune foglie di menta
  • pane tostato
  • 100 g. di piselli
  • 1 sacchettino di soia

La semola è un ingrediente molto usato nella cucina sarda, un elemento povero che si arricchisce con tutti gli ingredienti di accompagnamento. Non potevano mancare il formaggio fresco, che vi consigliamo di scegliere tra gli innumerevoli prodotti dell’isola, e il pane tostato. Piselli e soia sono degli elementi aggiuntivi, non essenziali, che possono sicuramente rendere la portata ancor più appetitosa.

Preparazione:

Mettete una pentola d'acqua sul fuoco. Appena comincerà a bollire, versatevi a pioggia la semola di orzo. Mescolando in continuazione, cuocetela per mezz'ora a fuoco lento. Prima di toglierla dal fuoco, buttatevi dentro alcuni pezzetti di pane tostato, del formaggio fresco tagliato a dadini e qualche foglia di menta. Potrete arricchire la vostra minestra unendo anche dei piselli freschi o in scatola.

Una variante potrà essere l'aggiunta di germogli di soia, facilmente reperibili in tutti i negozi di alimentari o nei supermercati. Il pane sarebbe meglio tostarlo nel forno a piano intermedio. In questo modo tosterebbe senza presentare bruciature, dovute all'uso della piastra, che potrebbero dare quel retrogusto amarognolo. Il pane casereccio risulterebbe dorato, croccante e omogeneamente tostato.

Note:

420 CALORIE PER PORZIONE

I VINI CONSIGLIATI:
ORVIETO (Umbria)

È un vino di fama internazionale ottenuto sui verdi colli che circondano il comune di Orvieto, in provincia di Terni. Colore: giallo paglierino dorato; profumo: accentuato e caratteristico; sapore: secco ma anche rotondo. Gradazione alcolica 12/12,5° e temperatura di servizio 10/12°. Il tipo “secco” è consigliabile con una infinità di piatti, ma principalmente con pesce di mare e d’acqua dolce, mentre l’abboccato accompagna minestre, gelatine, vellutate.

COLLI AMERINI ROSATO
Aree di produzione: Umbria - caratteristiche: vivace - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rosa salmone più o meno intenso – odore: intenso fruttato molto delicato persistente - vitigni: sangiovese (65%-80%) merlot e/o montepulciano e/o ciliegiolo e/o canaiolo e/o barbera (20%- 30% con max 10% di merlot ) - sapore: delicatamente rotondo fresco di corpo asciutto grad. alcolica min. 11°.

BARDOLINO SUPERIORE
Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) - affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 3 anni - caratteristiche: fermo o leggermente frizzante - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE - colore: rubino chiaro al cerasuolo e al granato con l'invecchiamento - odore: vinoso con leggero profumo delicato - vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) - sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile - gradazione alcolica minima 11,5°.

photo credit: Monica Arellano-Ongpin via photopin cc
http://allrecipes.it

Informazioni utili