Torta con ricotta e frutta candita

Anna Carbone 24 dicembre 2012
Tempo totale:
1 ore
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 6 persone:
  • pasta frolla
  • 400 g. di ricotta piemontese
  • 50 g. di zucchero
  • 2 uova
  • la scorza di mezzo limone
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaio di farina
  • 40 g. di frutti canditi
  • zucchero al velo
  • burro

Di solito siamo abituati a pensare alla buonissima torta con ricotta e pera. Questa volta la ricotta c’è (e vi suggeriamo quella piemontese) ma le pere sono state sostituite dalla frutta candita. Pasta frolla, limone e tanto zucchero a velo completano l’opera. Per un dolce classico che non sarà mai fuori moda.

Preparazione:

Lavorate e ammorbidite la ricotta piemontese, mettetela in una terrina, aggiungete due tuorli (tenete da parte gli albumi), lo zucchero, la farina, la scorza di limone grattugiata, usate esclusivamente la parte gialla, il succo di limone. Lavorate energicamente l'impasto, poi unite i frutti canditi a pezzetti. Montate a neve ben soda gli albumi e uniteli delicatamente al composto. Stendete con il mattarello una sfoglia piuttosto sottile sufficiente per foderare la tortiera, tenere da parte il resto.

Imburrate leggermente la tortiera, foderate con la pasta fondo e bordo, riempitela uniformemente con il composto di ricotta. Tirare la pasta rimasta, con la rotella dentellata ritagliate delle strisce larghe circa due centimetri e disponetele a griglia sopra la ricotta. Formate anche un rotolino e disponetelo tutt'intorno al bordo come un leggero cordone. Passate la tortiera nel forno preriscaldato e cuocete per 30/40 minuti; il composto di ricotta deve completamente asciugarsi. Da servire fredda cosparsa di zucchero al velo.

Note:

470 CALORIE  PER PORZIONE

I VINI CONSIGLIATI:
BREGANZE BIANCO (Veneto)
Uve Sauvignon, Vespaiolo, Pinot Grigio costituiscono i principali vitigni situati in alcuni comuni tra il Brenta e l’Astico. Colore giallo paglierino e profumo vinoso, intenso; sapore asciutto, rotondo, fresco, di corpo; gradazione alcolica 11-12° circa. Ottimo vino da aperitivo e da past.

COLLI DEL TRASIMENO VIN SANTO
Aree di produzione: Umbria - affinamento: fino a 10 anni - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: DESSERT E FUORI PASTO - colore: dal giallo paglierino all'ambrato con riflessi dorati - odore: etereo intenso tipico tipico - vitigni: trebbiano (40%-70%) grechetto e/o pinot bianco e/o pinot grigio (30%-60%) altri (0-30%) - sapore: tipico persistente armonico asciutto - grad. alcolica min. 14°+2.

RECIOTO DELLA VALPOLICELLA
Aree di produzione: Veneto Comprende 19 comuni della fascia settentrionale della provincia di Verona, da est a ovest - affinamento: fino a 2-3 anni - caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: FINE PASTO, DESSERT - colore: rubino intenso - odore: vitigni: Corvina Veronese 45%-95%, ammesso Corvinone max 50% in sostituzione della Corvina; Rondinella 5%-30%, ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici provincia di Verona max 15%, altri vitigni autoctoni a bacca rossa max 10% - sapore: vellutato armonico di corpo amabile/dolce.

photo credit: fugzu via photopin cc
http://www.ricettepercucinare.com

Informazioni utili