Le triglie alla livornese sono un secondo piatto di pesce tipico della toscana e in particolare, così come il nome suggerisce, della città di Livorno. Molto facile e veloce da preparare, il piatto si realizza cuocendo questo pesce dalla carne bianca e soda con pomodoro, cipolla, aglio e peperoncino. Semplici ingredienti per un piatto tradizionale che riassume, nei suoi semplici sapori, tutto quello che può dare la cucina italiana popolare.

Le triglie sono pesci di piccole dimensioni dalla carne delicata e pertanto vanno consumati subito appena pescati; esistono triglie da sabbia o quelle da scoglio che sono più carnose e quindi più adatte a realizzare questa ricetta.

Triglie alla livornese

  • Persone: 4
  • Difficoltà: bassa
  • Tempo di riposo:

Ingredienti

  • Triglia: 1 kg
  • Pomodori ramati maturi: 1 kg
  • Cipolle: 1 pezzo
  • Aglio: 1 spicchio
  • Olio extravergine di oliva: 4 cucchiai
  • Prezzemolo: 1 cucchiaio
  • Peperoncino: 1 pizzico
  • Sale: 4 pizzichi

Preparazione

  1. Incidete i pomodori e sbollentateli in acqua bollente e pelateli, togliete i semi e tagliateli a cubetti.
  2. In una pentola larga fate insaporire alcuni cucchiai di olio extravergine d’oliva, una cipolla finemente tritata, lo spicchio di aglio schiacciato e un pizzico di peperoncino. Unite la polpa di pomodoro, salate e cuocete per 10 minuti.
  3. Unte le triglie al sugo con delicatezza e cuocete ancora per 10 minuti, muovendo spesso la pentola in modo che non si attacchino. Girate il pesce e cuocete ancora per 5 minuti. Cospargete con abbondante prezzemolo tritato e servite accompagnato con crostoni di pane abbrustolito.