Zucchine ripiene di philadelphia: barchette di sapori “multiuso”

Anna Carbone 16 maggio 2014
Tempo di preparazione:
30 minuti
Tempo di cottura:
20 minuti
Tempo totale:
50 minuti
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 500 g di zucchine
  • 200 g di philadelphia
  • 2 uova
  • 50 g di burro
  • ½ bicchiere di latte
  • mollica di pane q.b.
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • pane grattugiato
  • sale

Buone sempre, le zucchine: da sole, affettate a rondelle o suddivise in tronchetti, tagliate a julienne, crude in insalate varie oppure cotte alla griglia per stuzzichini sfiziosi da antipasto, accompagnate ad altre verdure in deliziosi piatti dal delicato sapore per un pieno di vitamine. E ancora: le zucchine sono ideali per risotti, creme, torte salate; per ricette dietetiche con pochissime calorie e tantissime possibili ricette e…la reale possibilità di dimagrire. E insieme a formaggi vari, Philadelphia, ricotta e simili, per la preparazione di appetitosi primi piatti. Senza dimenticare, poi, la versatilità dei suoi splendidi fiori, che cedono la delicatezza del loro sapore a squisite zuppeper cenette primaverili, ad esempio. Ma trattatele bene: se le cucinate in padella, ricordate di non aggiungere molta acqua per la cottura: a differenza di altre verdure, le zucchine durante la cottura cedono facilmente l’acqua di cui sono naturalmente ricche.

Preparazione:

Scottate le zucchine in acqua salata. Tagliatele nel senso della lunghezza e svuotatele con un cucchiaino.
Impastate il philadelphia con il parmigiano, la polpa delle zucchine, le uova e un po' di mollica di pane, bagnata e stemperata nel latte. Amalgamate bene questi ingredienti per formare un composto omogeneo.
Riempite le zucchine con il composto ottenuto, cospargetele di pane grattugiato e di burro fuso. Mettetele in una teglia imburrata e fatele gratinare in forno per 30 minuti circa.
Il philadelphia può essere sostituito dalla ricotta o da altri formaggi messi a macerare a dadini in un po' di latte perché si ammorbidiscano.

Note:

Una sana alimentazione dovrebbe comprendere una grande quantità di ortaggi, soprattutto di stagione. Purtroppo siamo abituati a trovare qualsiasi tipo di frutta e verdura in tutte le stagioni dell’anno e spesso non siamo più sicuri di quali siano i prodotti di stagione. Vi consiglio di consumare ogni ortaggio nella sua giusta stagione: gli ortaggi coltivati fuori del loro naturale periodo di crescita e maturazione non hanno sapore e non sono nutrienti. Scegliendo frutta e verdura di stagione, avete maggior sicurezza in fatto di gusto, genuinità ed “economia”, per il borsellino e per l’ambiente (non deve essere conservata a lungo e non deve viaggiare per migliaia di chilometri). Cosa ne dite di quei mercatini a chilometri zero? Provare non costa nulla...

Informazioni utili