Nelle ricette a base di pollo le spezie possono fare la differenza. In particolare, se si decide di realizzare un grande barbecue all’aperto per cuocere il pollo alla griglia, le spezie serviranno a dare un sapore migliore e sempre diverso alla carne bianca.

Il pollo alla griglia può sembrare una ricetta sin troppo provata e poco originale: tuttavia il pollo piace a tutti e, se cotto sul barbecue, dona sapori delicati, quasi caramellati. In tutto questo, le spezie risultano piuttosto facili da utilizzare e, soprattutto, sono versatili. Ecco quali sono le migliori cinque spezie per preparare un ottimo pollo alla griglia.

Il peperoncino d’Aleppo può essere un ottimo modo per regalare al pollo alla griglia un sapore esotico e nuovo. Sul pollo si creerà una crosta gustosa, anche delicata. Non bisogna tuttavia utilizzare il peperoncino in maniera pura sul pollo altrimenti, se troppo esposto al calore, rischia di bruciarsi: bisogna invece mescolarlo a una salsa di base con cui poi cospargere il pollo.

Anche i semi di senape si sposano bene con il pollo alla griglia. Ai semi di senape appartiene una vasta gamma di sapori: coriandolo, cumino, soia, peperoncino, cipolle verdi. Per realizzare una mistura di questi odori, non esistono dosi universali, basta seguire il proprio gusto e mescolare gli ingredienti a proprio piacimento.

Il berberé è una miscela di spezie ottenuta dall’incontro di peperoncino, chiodi di garofano, zenzero, coriandolo, pimento, Ruta graveolens, ajowan e pepe lungo. Si tratta di spezie di origine etiope ed eritrea, utilizzate in questi Paesi per la realizzazione di piatti tradizionali (il doro wat in Etiopia, ad esempio). Tuttavia, tali spezie possono essere ideali per la cottura del pollo alla griglia e per i brasati: formeranno un gustoso caramello sopra la carne.

Facendo cuocere lentamente al fuoco peperoncino e legnetti profumati si ottiene il pimenton, una sorta di paprika spagnola. La si può utilizzare per preparare una marinata assieme all’aglio che va poi cosparsa sul pollo: prima di questa operazione e prima di cuocere il pollo alla griglia bisogna asciugarne accuratamente la pelle.

Infine, non può mancare la curcuma. Dopo aver cotto il pollo (sia alla griglia che in padella, cosparso di farina), si deve preparare la salsa, composta di latte, sale e pepe. Nella salsa, durante la cottura, va sciolta un pochino di curcuma, che colorerà il composto di un bel giallo vivo. Bisogna far cuocere il tutto fino a che il latte non si ritirerà: a quel punto la salsa sarà pronta per arricchire il pollo.