La griglia in estate diventa uno strumento che coniuga convivialità ma anche velocità e praticità. Cosa c’è di più facile nella stagione calda che mettersi all’aperto a cucinare con amici, al parco o in giardino? Ecco le ricette più semplici ma anche più gustose, facili da preparare e veloci.

Prima di tutto bisogna considerare il menù: vegetariano, di pesce o di carne? Poi ci si può sbizzarrire. Partendo da quello più classico, cioè dalla carne, non solo di hamburger è fatto il mondo della griglia, anche se inevitabilmente sono i più facili da preparare, ad esempio grigliando semplice carne di manzo e cipolle, cui aggiungere lattuga, pomodori e ketchup o maionese.

Ma per amor di varietà basti considerare il pollo, che contrariamente a quanto si creda si può cuocere in modalità barbecue anche intero, basta soltanto avere tempo e pazienza, lasciandolo cuocere per un’ora e mezza, non al fuoco diretto, e coprirlo poi della propria salsa preferita. Oppure si possono prendere semplicemente i petti di pollo, che cuociono in fretta e se tagliati spessi rimangono succosi, per accompagnarli con un’insalata di lattuga e pomodori.

Gli spiedini sono la soluzione più comoda e facile. Se si opta per la carne di maiale e si vuole aggiungere un sapore mediterraneo basta far marinare i cubi di carne in limone, aglio, origano e olio d’oliva, prima di metterli sulla griglia. Si serva con una salsa e una pita e sembreranno proprio i souvlaki greci. Altro classico sono le braciole di maiale, da condire a piacimento con aglio, paprika o pepe. Gli spiedini di agnello sono una variante ancora più saporita, perfetti con pomodori e insaporiti da menta o origano.

Passando invece al pesce, la cosa più facile da preparare sono i gamberi. Si installano sugli spiedini e cuociono in un attimo, e si possono poi accompagnare con qualsiasi condimento, come quello a base di limone e tequila. Il pesce tilapia si presta benissimo alla cottura su barbecue perché i filetti si presentano spessi e dalla consistenza simile al pollo. Da insaporire con cipolla e pepe. Il salmone poi è il pesce ideale per la griglia: si scotta all’esterno e mantiene il nucleo morbido e saporito, ideale accompagnato da asparagi e senape. Come del resto lo è il tonno, da prendere fresco a tocchi spessi e lasciarlo “al sangue”, per poi servirlo peperoni e pomodori.

Per i vegetariani evidentemente non c’è niente di meglio delle verdure grigliate, ma ci sono soluzioni anche più elaborate. Un piatto fantasioso sono ad esempio le piade, e pite, grigliate e poi farcite con mozzarella, pomodori o altre verdure a piacimento, altrettanto grigliate. Oppure condite con formaggio di capra, scalogno e pomodori, con l’aggiunta di lattuga e avocado.