Le sardine sono dei tipi di pesce molto comuni, perché non si trovano in commercio solo fresche, ma anche marinate o sottaceto, eccetera. E si prestano a tantissime ricette, che vanno dalle più tradizionali a quelle più innovative e dal sapore esotico: il gusto esotico, tuttavia è sempre quello del mar Mediterraneo, dato che le sardine non sono altro che pesci appartenenti alla famiglia delle aringhe che si pescano soprattutto presso la costa cantabrica.

Nella cultura mediterranea, le sardine vanno mangiate rigorosamente fresche, mentre nel nord e nella Mitteleuropa è più comune trovarle in scatola, o in salamoia, o in olio, un po’ come quelle che ci si ritrova a mettere sulla pizza. Gustose, tanto da essere divenute le protagoniste di un’intera puntata del cartone animato Futurama, le sardine si prestano a molte ricette, soprattutto nelle varie zuppe di pesce e nel sugo alla pizzaiola per la pasta, dove sono accompagnate da pomodoro fresco, capperi e tonno.

Si tratta però di un alimento particolarmente grasso e uno dei modi migliori per prepararlo è sulla griglia: quest’elaborazione permette di mantenere la sugosità alle sardina, difficile da ottenere con altri alimenti cotti nello stesso modo. La pulizia è fondamentale, ma anche molto facile: le sardine si lavano in acqua fredda per rimuovere le squame dalla superficie esterna. Poi questi pescetti si aprono in due con le mani, in modo da eliminare le teste e la spina, che non è certo edibile come con la frittura di paranza.

Le sardine possono essere dunque anche fritte, con una leggera panatura di farina e abbondante olio bollente: la caratteristica di questa ricetta è la doratura all’esterno croccante e il sapore e la morbidezza all’interno, che consente anche di accostare le sardine così cucinate ad altri sapori, aglio tritato, olive nere snocciolate, limone. Si possono preparare anche degli involtini, con un esterno di foglie di qualche genere, come il fico: le sardine sono il ripieno di filetti di salmone che vengono grigliati. In alcune zone d’Italia, comunque anche le sardine in scatola non passano inosservate: un antipasto povero ma gustoso prevede l’accostamento di sardine e ricotta forte sul pane abbrustolito.