I Bon Bon sono delle praline a base di cioccolato, ideali da servire a fine pasto come dolce elegante e un po’ diverso dal solito. Preparare i Bon Bon perfetti fatti in casa non è semplice, ma nemmeno impossibile, basta avere i giusti strumenti e seguire ricetta e indicazioni corrette. Ecco come preparare una ricetta di dolce di questo tipo.

Cominciamo con gli strumenti che vi serviranno per realizzare questi dolci: ciotole di varie dimensioni, una pentola dentro cui sciogliere il cioccolato, un mixer nel caso in cui vogliate aggiungere al vostro Bon Bon della frutta secca o altri ingredienti e cucchiai di legno.

Per prima cosa dovrete scegliere il cioccolato con cui preparare i Bon Bon. Può essere fondente, al latte, bianco o con nocciole, a seconda delle vostra disponibilità e dei vostri gusti. Non preoccupatevi di ottenere dei dolci amari nel caso in cui optiate per del cioccolato fondente, perché l’impasto andrà comunque ammorbidito e addolcito con del mascarpone. Importante e fondamentale è sciogliere il cioccolato a bagnomaria fino a ottenere una crema uniforme e senza grumi, in modo che l’interno dei vostri Bon Bon risulti poi alla fine omogeneo.

Al momento di unire il mascarpone con il cioccolato fuso dovrete utilizzare una ciotola piuttosto capiente, e amalgamare questi due ingredienti con un cucchiai di legno. Niente mixer quindi né fruste per il momento. L’impasto che otterrete dovrà essere piuttosto sodo, e comunque è importante riporlo in frigorifero per un paio d’ore per farlo solidificare ulteriormente. In questo modo la pasta sarà più semplice da lavorare quando dovrete andare a formare le praline con le mani.

Il momento di dare forma ai vostri Bon Bon è quello più importante. Per evitare di sbagliare o di dover ricominciare più volte la stessa la pralina a causa di quantità sbagliate o approssimate a occhio, è consigliabile dividere l’impasto in tanti pezzettini da 10 grammi circa. Questa è infatti la quantità che di solito si usa per preparare i Bon Bon, perfetta per i pirottini di carta su cui dovrete andare a posizionare le vostre praline.

Una volta formate delle palline il più precise possibile (niente bozzi o avvallamenti, insomma) potrete scegliere se lasciarle al naturale, oppure procedere con delle decorazioni. I modi per decorare i Bon Bon sono numerosissimi, e dipende tutto dalla vostra creatività. Classici e “austeri” i Bon Bon passati nella polvere di cacao o nello zucchero a velo, più giocosi e divertenti quelli decorati invece con lo zucchero colorato. Se vi piace la frutta secca, potete ridurla con il mixer in pezzi piccolissimi e passarci poi le praline, o ancora un rivestimento di scaglie di cocco può essere l’ideale se amate questo frutto in modo particolare.

Fonte: E How.