Gli hamburger vegetariani non sono conosciuti da tutti, almeno non da chi non si è ancora addentrato nell’affascinante mondo del vegetarianesimo, eppure esistono tanti piatti con hamburger cruelty free che si possono facilmente e comodamente cucinare in casa, senza ricorrere alla carne. Ma si faccia attenzione, si parla di vegetarianesimo, non di veganesimo, perché alcune ricette prevedono necessariamente le uova, che provenendo dagli animali non sono assolutamente un alimento vegan. Ecco alcune ricette per hamburger che sono preparati con verdure e vegetali.

Nell’impasto degli hamburger vegetariani, tra gli ortaggi si prestano benissimo le melanzane. Tra le ricette, si possono preparare, con l’impasto delle polpette e quindi degli hamburger di carne, anche degli hamburger a base di melanzane grigliate e tritate. È sempre consigliabile con questo tipo di preparazioni non esagerare con il pangrattato, che appesantisce eccessivamente. Stessa storia con gli hamburger di ceci, che si fanno tritando i ceci precedentemente cotti, che vengono impastati con pangrattato, uova, sale, scalogno, senape, zenzero e aglio. I veggie burger invece prevedono le lenticchie anziché i ceci, e a dare un po’ di aroma c’è l’erba cipollina. Ci sono poi ricette che mescolano legumi e ortaggi, come gli hamburger con fagioli e funghi.

Quello che bisogna ricordare, se si ricerca la genuinità della terra, piuttosto che cibi a base di carne sono i condimenti, che devono essere assolutamente non a base di carne. Via libera alle salse, dalla senape appunto, al ketchup, alla maionese, fino alla salsa greca allo yogurt, in particolare per le preparazioni a base di legumi. Nell’hamburger all’interno del panino non possono mancare i pomodori a fette, l’insalata, o magari anche del formaggio emmenthal, o un sugo in cui mescolare salsa messicana a zucchine a fette precedentemente essiccate al sole, o anche cetrioli freschi saltati.

Anche la scelta del pane è importante: dipende da cosa si cerca. Se non si vuole ingrassare attraverso un apporto eccessivo di carboidrati, meglio il pane integrale oppure quello di grano. Se le calorie non sono un problema, via libera al grande classico, la pagnottella all’olio, o anche della focaccia ligure, giusto per dare una scossa in cucina.