L’insalata è una delle soluzioni più interessanti da preparare per il mare o per una gita fuori porta. Perché nella dicitura “insalata” rientra un po’ di tutto, dalla Ceasar’s salad all’insalata di riso, fino all’insalata di pasta, e al grande classico dell’insalata completamente a base di vegetali. Ecco quindi alcune idee di ricette semplici da preparare e soprattutto fresche, per non dare l’impressione di essere quelli che anche al mare si portano dietro la lasagna o la parmigiana di melanzane, ma senza rinunciare al gusto.

Tra le ricette di insalata di pasta ce n’è una che si presta ai mille gusti. Bisogna bollire delle conchiglie, scolarle e aggiungere un filo d’olio d’oliva, ma senza esagerare. Poi si aggiungono dei broccoli bolliti, delle carote, crude o bollite anche queste, e un po’ di cipolla, meglio se di Acquaviva, per via di quel tipico gusto agrodolce. A tutto si aggiunge del dressing allo yogurt con aggiunta di bacon e pepe. Il grande classico dell’insalata di pasta invece prevede tocchetti di mozzarella, pomodori, rucola e olive verdi o nere, una ricetta senza impegno che si prepara in modo molto veloce.

Tra le insalate quindi, c’è anche la Ceasar’s salad, a base di pollo, ma anche quella di riso. C’è da fare una scelta in quest’ultimo caso: o carne o pesce. Cioè se si aggiungono tocchetti di wurstel oppure dadini di prosciutto cotto o crudo, meglio non utilizzare il tonno e vicerversa. Altri ingredienti possibili, che ben si sposano con questi nell’insalata di riso, sono il formaggio emmenthal, le olive denocciolate oppure farcite, il mais, i piselli, i sottaceti come carote e rape, la giardiniera piccante, il pomodoro, la rucola, i peperoni, le melanzane e i funghi sottolio.

Infine, una freschissima insalata a base solo di vegetali è sempre la risposta giusta al caldo estivo. Se ne può preparare una con gli ortaggi utilizzati per la succitata insalata di riso, aggiungendo anche fagioli neri, germogli di soia e delle spezie, come origano, menta, salvia o rosmarino, ma anche pepe o peperoncino, ma senza esagerare. Si può pensare anche a inserire un uovo sodo a dadini, che non guasta mai.