Da almeno un paio di anni, impazza in Italia la mania del kebab, un piatto di carne tipico della Turchia divenuto estremamente popolare soprattutto in Germania, a Berllino; una pietanza da gustare come in tanti secondi piatti con altrettante sfiziose ricette che lo ripropongono in svariate maniere a seconda della cultura del luogo dove viene proposto.

Ecco di seguito quindi le proposte di tre ricette sfiziose per preparare dei secondi piatti a base di kebab; per tutte e tre le ricette si parla innanzitutto di spiedini cotti alla griglia o meglio, se si può al barbeque, in modo da poter sfruttare l’occasione per una bella scampagnata all’aperto:

  • la prima ricetta, prevede uno spiedo formato da lombo di maiale, cipolla rossa e ananas; sia la cipolla che l’ananas vanno tagliati in piccoli pezzi da poter infilzare nello spiedo. Il tutto poi va spolverato da una manciata di peperoncino per un tocco finale;
  • la seconda dei jalapeno tagliati a fettine, melanzane lavate e tagliate a pezzettini e pollo con salsa hoisin;
  • la terza e ultima invece, prevede uno spiedino composto da gamberetti sgusciati, limone a fette e pomodorini interi conditi con origano e olio d’oliva e a fine cottura, innaffiati da una spremuta di limone.

Il kebab è composto da carne mista quale di solito pecora o manzo e aromatizzata con varie spezie a seconda del luogo in cui viene preparata; questa carne poi viene compattata e infilzata su di uno spiedo dove verrà poi cotta e da dove, gradualmente, verrà asportata in sottili fette per essere inserita nel panino, nella piadina, nel pane arabo o nel piatto.

La tipologia di kebab più famosa è il doner kebab che letteralmente vuol dire kebab che gira e uno dei segreti della sua carne morbida e succulenta è il fatto che il grasso, colando in verticale lungo tutto lo spiedo, va a impregnare la carne evitandone l’essiccamento durante la cottura.