Dieta dimagrante e gusto vanno d’accordo? Sembrerebbe di no: come diceva George Bernard Show, tutte le cose più buone sono illegali o sono immorali, oppure fanno ingrassare. Così quando si sta cercando di dimagrire, molte si sentono in dovere di rinunciare al gusto e mortificarsi con cibi che hanno poco sapore, ma non funziona così: chi l’ha detto che dimagrire debba prevedere troppi sacrifici? Ecco quindi alcune idee di ricette light ideali per chi non vuole appesantirsi e desidera perdere peso.

Una di queste ricette light ideali per la dieta dimagrante è l’insalata di pasta con verdure. La pasta sazia e i carboidrati che la compongono sono molto più leggeri per esempio di quelli del pane. Il segreto con questo tipo di insalata e non appesantirla con ingredienti troppo calorici: bene tutti gli ortaggi grigliati o anche freschi, e si può prevedere anche un po’ di maionese a basso contenuto di grassi. Meglio la pasta corta e ricordare che il tutto può essere arricchito da un po’ di aceto balsamico.

Si dice che gli gnocchi di patate siano molto calorici ed è vero: ma si possono ugualmente preparare senza esagerare. Cento grammi di gnocchi per porzione sono sufficienti (la porzione per chi non ha problemi di peso è 250 grammi), e possono essere accompagnati da un condimento leggero come zucchine e pomodori crudi accompagnati da un filo d’olio. La cruditesse è importante quando si cerca di dimagrire, se non si vuole ricorrere alla cucina al vapore. Per esempio, ci si può preparare un insalata thai con roast beef e con romanella e cetrioli.

Non vuol dire però che non si può cuocere il cibo, anzi. Si può soffriggere un petto di pollo o di tacchino con pochissimo olio e accompagnarlo con una crema ai funghi: se ne trovano di preparate persino al supermercato, nel banco frigo, ma il must è non esagerare con le quantità. Al forno invece si può preparare del riso con zucchine in casseruola, non abbondando con il formaggio e sostituendo il riso bianco con quello scuro.

Per chi ama la cucina etnica sono ottime le quesadillas condite con avocato, formaggio e salsa messicana di pomodoro: tutti gli ingredienti vanno scelti light, a partire dalle tortillas a basso contenuto di grasso. L’avocado può essere anche sostituito con funghi al naturale. Ma anche le fritture possono non essere messe da parte: l’ideale sono dei bocconcini di pollo panati e ricoperti di cereali, non di farina come per le panature tradizionali.